Basta con l’irresponsabile gioco alla guerra. Appello di sindacati e associazioni

Questo è un appello urgente per la pace“. Già dalle prime righe si coglie la preoccupazione che ha spinto Cisl, Cgil, Uil, Anpi, Arci e Acli a stendere un breve testo contro l’irresponsabile […]

Una nota congiunta di Cisl Uil e Ugl sulla “lettera” del Governo all’Europa

Cisl, Uil e Ugl considerano un grave errore ed una inaccettabile provocazione nei confronti del sindacato l’intenzione del Governo di introdurre una nuova normativa sui licenziamenti. […]

La Cisl Brescia alla manifestazione di Roma. Bonanni: pronti alla mobilitazione generale

(Roma 16,30) Cisl e Uil stanno manifestando a Roma, in Piazza Navona per chiedere al Parlamento di modificare la manovra economica del Governo nel segno dell’equità. Il palco da dove è intervenuto il Segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni e dove ora sta intervenendo il leader della Uil Angeletti è a pochi metri da Palazzo Madama dove prenderà avvio la discussione sul Decreto del Governo e sugli emendamenti. Bonanni è stato molto duro con il Governo che ha accusato di inaffidabilità ed ha annunciato la mobilitazione della Cisl a tutti i livelli per fare pressione sul Parlamento e sostenere la domanda di maggiore equità e giustizia nei provvedimenti. Senza risposte concrete e verificabili – ha detto Bonanni – la Cisl non esiterà ad utilizzare lo strumento della mobilitazione generale.

Alla manifestazione in corso nella Capitale sono presenti delegazioni di tutte le Cisl territoriali; una decina i dirigenti della Cisl bresciana che partecipano all’iniziativa di protesta.

“Ci aspettiamo – ha detto ancora Bonanni – che il governo rifletta prima di varare la manovra e dia un segno di equità. Speriamo che il Parlamento si faccia sentire non nel fare i giochetti ma nel condividere una manovra che non ricada solo sulle spalle di pochi. Chiediamo inoltre a Berlusconi di non mettere la fiducia e all’opposizione di fare proposte chiare”. Per il leader della Uil Luigi Angeletti “gli scioperi servono solo quando si combatte un padrone, colpendone la produzione, ma contro un sistema politico quello che conta è il consenso, se colpiamo il consenso i governi capitolano”.

Fisco/4 Torri: senza rabbia ma con determinazione

“Una manifestazione imponente – sintetizza Enzo Torri, Segretario generale della Cisl bresciana – una piazza senza rabbia ma determinata ad ottenere risultati concreti per lavoratori e pensionati”. […]

Fisco/3 Bonanni al Governo: riforma del fisco subito, oppure vada via

Il governo faccia la riforma fiscale o Cisl e Uil andranno allo sciopero generale. Lo ha detto il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni a margine della manifestazione organizzata dalle due sigle sindacali sul fisco. […]

Fisco/2 Bresciani in Piazza del Popolo

Sono già in Piazza del Popolo a Roma i bresciani che con i pullman della Cisl hanno raggiunto la Capitale per la maniferstazone nazionale promossa per chiedere subito al Governo una riforma fiscale di maggiore equità per i lavoratori e i pensionati.

Manifestazione nazionale sul fisco / 1 Abbassare le tasse sul reddito dei lavoratori

Comincia alle 9,30 la diretta televisiva (canale satellitare Sky 872) da Piazza del Popolo a Roma per la manifestazione nazionale organizzata da Cisl e Uil. Una manifestazione per chiedere meno tasse sul reddito dei lavoratori e sulle imprese che creano lavoro. Nella grande piazza della Capitale sono attesi in 50.000 da ogni parte d’Italia. Dalla Cisl di Brescia sono partiti nella notte quattro pullman ma in molti si sono organizzati con treno e automobili.
L’inizio della manifestazione è previsto per le ore 10 con l’Orchestra dei Professori docenti dei Conservatori Italiani. Dal palco interverranno poi il Segretario generale dei Pensionati Cisl, Gigi Bonfanti, e la Segretaria generale della Uiltem.p@, Magda Maurelli. I comizi del Segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni e del Segretario generale della Uil Luigi Angeletti inizieranno intorno alle ore 11 e concluderanno la mattinata.
Oltre che sul canale Sky 872 la manifestazione può essere seguita in diretta, sempre a partire dalle 9.30, dalla finestra di Labor Tv sul sito www.cisl.it e su Uilweb.tv www.uilweb.tv .
Alle 21 di questa sera, Canale Italia 283 del digitale terrestre manderà in onda la registrazione dell’avvenimento.

In piazza per la riforma del fisco

Cisl e Uil manifesteranno a Roma sabato 18 giugno per tornare a chiedere con forza al governo una radicale ed equa riforma fiscale. Gli oboettivi da perseguire per Cisl e Uil sono: la riduzione della pressione sui redditi da lavoro e da pensione; misure per la riduzione degli sprechi e dei costi della politica; una legge quadro per la non autosufficienza; interventi più efficaci per lo sviluppo e il lavoro; la riaffermazione della contrattazione nelle pubbliche amministrazioni.

Scritte ingiuriose contro la Uil. Torri: abbassare i toni e alzare la responsabilità

“Se non si abbassano i toni della polemica sindacale si corre il rischio di dare fiato a chi non aspetta altro che un pretesto per tirar fuori il desolante armamentario della delegittimazione e della intimidazione, anticamera pericolosissima della violenza”. Il Segretario generale della Cisl di Brescia, Enzo Torri, esprime solidarietà alla Uil bresciana dopo che nella notte la sede sindacale è stata imbrattata con scritte ingiuriose ed auspica che “nessuno si sottragga al dovere di dare al confronto sindacale la più ampia e libera agibilità democratica”.

“In momenti così delicati, sia dal punto di vista sociale che politico ed economico, nessuno può permettersi di dare copertura a delle teste calde che pensano di tacitare le idee che non condividono con le minacce o gli insulti. Se a qualcuno da fastidio che si difenda il lavoro e si facciano accordi per evitare la chiusura delle fabbriche – conclude Torri – è bene che se ne faccia una ragione, perché questo è ciò che deve fare il movimento sindacale ed è ciò che chiedono i lavoratori. E noi continueremo a farlo con determinazione”.

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511