Scoppia una valvola, operaio ustionato alla Eral Gnutti. Sciopero per la sicurezza

fonderia pontevico (bs)Incidente sul lavoro alla Eral Gnutti di Pontevico. Nel turno di notte tra martedì 12 e mercoledì 13 maggio un lavoratore è stato ustionato dallo scoppio del “degasaggio della […]

Dalla Fisascat Cisl solidarietà alla guardia giurata finita in ospedale

La Fisascat Cisl di Brescia esprime solidarietà e vicinanza a Simone Taboni, la guardia giurata di Breno vittima la scorsa notte di un grave infortunio sul lavoro. Attorno all’una la […]

Sarezzo, infortunio alle Acciaierie Venete. La Fim Cisl valuta l’azione giudiziaria

Acciaierie Venete di SarezzoSe emergessero responsabilità aziendali in tema di sicurezza, la Fim Cisl non esiterà a denunciare l’accaduto in sede giudiziaria. E’ netta la presa di posizione della Federazione dei metalmeccanici della Cisl dopo il […]

Operaio precipita dal tetto di un capannone

Nella manutenzione del tetto di un capannone, Ancora un infortunio sul lavoro durante i lavori di manutenzione al tetto di un capannone, programmati di domenica per approfittare del fermo dell’attività produttiva, in cui erano impegnati due dipendenti di una ditta esterna. E’ avvenuto oggi pomeriggio a Flero. Un operaio di 55 anni è precipitato da un’altezza di quasi dieci metri per il cedimento di una lastra di copertura del tetto. Immediato l’allarme lanciato dal secondo operaio che era sul posto e l’intervento dell’eliambulanza. L’uomo è stato ricoverato all’Ospedale Civile in gravi condizioni.

Infortunio sul lavoro a Sarezzo, grave un operaio

Sono gravissime le condizioni di un operaio di 56 anni vittima di un infortunio sul lavoro avvenuto a poche ore dall’inizio del turno di notte nel laminatoio delle Acciaierie Venete di Sarezzo. Matteo Canta, questo il nome del lavoratore, è caduto nella vasca di raffreddamento dell’acciaio riportando ustioni su 90% del corpo. Ricoverato inizialmente all’Ospedale Civile cittaduino è stato poi trasferito al Centro grandi ustionati di Verona.

E’ grave all’Ospedale Civile un operaio caduto da un’altezza di sei metri

Un operaio bergamasco di 48 anni, Gian Marco Bosio, è stato ricoverato in gravi condizioni all’Ospedale Civile di Brescia per le ferite riportate in una caduta da un’altezza di sei metri. L’infortunio è avvenuto poco dopo mezzogiorno alla Italcementi di Rezzato. Carabinieri e tecnici dell’Asl stanno cercando di determinare le cause della caduta. L’uomo fa parte della squadra esterna che sta svolgendo alcuni lavori edili nello stabilimento bresciano.

Filca Cisl e Fillea Cgil hanno diffuso un comunicato chiedendo una “verifica sulla programmazione dei diversi interventi di ristrutturazione previsti e sulle modalità organizzative che permettano ai lavoratori interni e a quelli delle ditte esterne di operare in sicurezza”.