Il disagio dei 1.300 dipendenti delle tre cliniche del Gruppo San Donato a Brescia

istituto-clinico-sant-anna-gruppo-san-donato-300x225Bene gli investimenti e lo sviluppo delle strutture, ma quand’è che i lavoratori potranno ricevere, oltre a calorose pacche sulle spalle, ciò che da dieci anni viene loro negato sul versante dell’aggiornamento economico? La sintesi è giornalistica, ma il senso […]

La pioggia non spegne il presidio dei lavoratori pubblici in Piazza Vittoria

20141011_155711Il primo vero fine settimana d’autunno ha ridimensionato il tradizionale via via del sabato pomeriggio in centro, ma l’iniziativa dei sindacati della Funzione Pubblica di Cgil Cisl Uil ha registrato comunque […]

Ipertensione da prese in giro! Lavoratori pubblici sabato in Piazza Vittoria

prova della pressione in piazza sabato 11 ottobreComincia sabato pomeriggio in Piazza Vittoria una serie di iniziative pubbliche dei sindacati bresciani della Funzione Pubblica di Cgil Cisl Uil con un messaggio semplice e […]

Incontro al Ministero della Giustizia sulla carenza degli organici nel bresciano

La dotazione organica degli uffici giudiziari di Brescia è stata al centro di un incontro avvenuto nel pomeriggio di ieri a Roma, nella sede centrale del […]

Operatori sanitari, tra vocazione e rischio professionale

IMG-20130510-00017Operatori sanitari e professionisti del settore sono riuniti da questa mattina nell’Auditorium della Cisl per un approfondimento dei rischi professionali in sanità. […]

A Padenghe e Bedizzole la protesta del sindacato della Funzione Pubblica

Da tre mesi i lavoratori della Casa di riposo di Padenghe ricevono una busta paga dimezzata. A Bedizzole, invece, Il Comune ha improvvisamente deciso di tagliare il fondo di produttività destinato ai dipendenti. Protestano i sindacati: Funzione Pubblica di Cisl e Cgil annunciano battaglia.

 

La protesta a Bedizzole … e quella a Padenghe

 

I tagli nel bresciano. Franco Berardi (Cisl Fp): c’è un’idea sbagliata di servizio pubblico

Il Giornale di Brescia prova a mettere nero su bianco gli effetti nel nostro territorio della revisione di spesa nella pubblica amministrazione. Tra le molte voci che corrono sulla spending review non ci sono solo quelle sulla riduzione di dirigenti e lavoratori pubblici, ma anche sulla sanità e sulla chiusura dei piccoli ospedali , quelli con meno di 80 posti letto. Il Giornale di Brescia si affida alle valutazioni di Franco Berardi, Segretario generale della Funzione Pubblica Cisl di Brescia, per spiegare cosa potrebbe accadere. Per il sindacalista, a Brescia la preoccupazione maggiore «non è nel taglio dei dipendenti statali, che fanno parte di un sistema dove la dotazione organica è carente, ma nella qualità dei servizi erogati e nella teoria, a mio parere sbagliata, che un servizio pubblico non necessariamente debba essere erogato dal pubblico».

Scarica la pagina del Giornale di Brescia
MISURE ANTICRISI – I tagli nel bresciano

Pubblica amministrazione e spending review: la priorità dev’essere la lotta agli sprechi

I quotidiani locali riferiscono oggi del presidio dei lavoratori del pubblico impiego che ieri mattina hanno manifestato davanti alla Prefettura per chiedere che la revisione della spesa avviata nella pubblica amministrazione tagli effettivamente gli sprechi. Una raccomandazione ovvia? Sembrerebbe propio di no, visto che le voci ricorrenti parlano quasi soltanto di tagli d’organico. Una prospettiva inaccettabile dicono Cgil Cisl UIl Funzione Pubblica.

La spending review danneggia i lavoratori (Giornale di Brescia)
Il conto della lottizzazione (Bresciaoggi)

I sindacati della Funzione Pubblica ricevuti dal Viceprefetto

“Tagliando le dotazioni organiche nel pubblico impiego in modo lineare si otterrà solo come diretta conseguenza la riduzione dei servizi resi ai cittadini. Se è questa la spending review del Governo il sindacato farà di tutto per contrastarla”. Lo hanno detto questa mattina i Segretari generali della Funzione Pubblica di Cgil Cisl Uil Brescia ricevuti in Prefetura dal Viceprefetto Salvatore Pasquariello al quale hanno consegnato un documento che il funzionario si è impegnato a trasmettere al Ministro della Funzione Pubblica. […]

Lettera aperta della Cisl Fp a tutti i Sindaci. Confrontiamoci sull’efficienza

La Funzione Pubblica della Cisl bresciana firma una lettera che in questi giorni arriva sul tavolo di tutti i Sindaci della nostra provincia e di tutti gli amministratori delle aziende pubbliche presenti sul territorio. Per cambiare in meglio la qualità dei servizi al cittadino occorre imboccare una strada nuova, valorizzando il contributo dei lavoratori che danno operatività alla pubblica amministrazione. […]

Accordo al Cfp Zanardelli per la stabilizzazione dei precari

Raggiunto l’accordo per la soluzione della vertenza del Centro di formazione professionale Zanardelli. L’ente formativo della Provincia di Brescia è stato per molti mesi al centro dell’attenzione generale per il precariato di oltre la metà dei suoi dipendenti: sul totale di 330 lavoratori, infatti, solo 157 sono a tempo indeterminato, mentre gli altri 140 sono precari e circa 40 assunti con contratti di lavoro interinale. L’intesa tra organizzazioni sindacali e la Direzione del Cfp Zanardelli ha preso forma in quest’ultimo mese e costituisce l’inizio del radicale processo di ristrutturazione occupazionale del Centro di formazione professionale. […]

Svolta a metà maggio per il Cfp Zanardelli?

L’assessore alla Formazione professionale della Provincia di Brescia, Giorgio Bontempi, ha detto di «avere a cuore il problema della stabilizzazione dei lavoratori precari del Cfp Zanardelli […]