Elettrici, accordo unitario per il contratto

Dopo sette mesi di trattativa è stata sottoscritta per il triennio 2013-2015 l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei lavoratori del settore elettrico. A firmare sono state Federutility, Assoelettrica, Enel, Terna, Gse e Sogin, e i sindacati, Filctem Cgil, Flaei Cisl, Uiltec Uil. Per il triennio è previsto un aumento mensile medio a regime sui minimi di 160 euro. […]

Elettrici: approvata la piattaforma per il rinnovo contrattuale

Flaei Cisl, Filctem Cgil e Uilcem Uil hanno approvato l’ipotesi di piattaforma per il rinnovo contrattuale del settore elettrico 2013-2015 in scadenza il 31 dicembre 2012 che interessa complessivamente 60.000 lavoratori. […]

Fim, Femca, Flaei, Fistel: avviato il percorso dei rinnovi contrattuali

Si apre la stagione dei rinnovi contrattuali per alcuni importanti settori dell’industria e dei servizi: metalmeccanico, chimico farmaceutico, gomma plastica, energetico, gas-acqua ed elettrico. […]

In A2A quattro ore di sciopero

Sciopero di quattro ore questa mattina – a partire dalle 9,30 – dei lavoratori di A2A di Brescia. Fin dalle sette e mezza, però, gruppi di lavoratori si sono dati appuntamento davanti all’ingresso aziendale di via Lamarmora. Da li si sposteranno poi nel piazzale antistante il termo utilizzatore per un presidio a sostegno delle loro rivendicazioni. […]

Flaei: incidenti e destrutturazione ENEL

In Piazza Loggia c’era ancora l’eco della manifestazione per la sicurezza sul lavoro di poche ore prima quando è arrivata nel pomeriggio la notizia della morte di un operaio, a Nave.

La cronaca dice che si è staccato dall’elevatore il cestello in cui l’operaio era salito per sostituire le lampade di alcuni lampioni pubblici. Spetta ovviamente agli organi competenti verificare come si è svolta tutta l’operazione ed assumere iniziative conseguenti. “Ma qualcosa da dire e da ribadire da parte nostra c’è – afferma Daniela Manessi, Segretario generale della Flaei Cisl, la categoria dei lavoratori del settore elettrico – Noi ci siamo opposti alla destrutturazione dell’Enel che tradotta in uno slogan suona così: meno dipendenti, più appalti, riduzione degli investimenti. Ovviamente i bilanci rincuorano gli azionisti, e tutti a batter le mani. Ma di quello che succedeva realmente all’interno dell’azienda non è mai importato a nessuno: le  ristrutturazioni a catena, manager esterni che duravano pochi mesi nell’incarico, parco mezzi obsoleto, esiguità del personale, mancanza di trasmissione della professionalità. Nonostante le nostre continue richieste di una maggior verifica delle applicazioni in ordine alle norme di sicurezza, anche da parte delle imprese, ad oggi non abbiamo riscontro di un impegno in tal senso. Tutto questo è estraneo all’incidente di ieri? Formalmente sì. Legalmente, probabilmente si! Ma a noi sembra che esso riproponga tutti gli interrogativi irrisolti di una vicenda che vede l’Enel ricorrere alle esternalizzazioni e alla perdita di qualsiasi controllo sui subappalti”.

Congresso FLAEI Cisl: problemi e prospettive

Asm, Enel ed Edison (la ex Caffaro) sono le aziende in cui è presente la FLAEI CISL di Brescia, la federazione dei lavoratori delle aziende elettriche, che ieri ha tenuto, nell’Auditorium di via Altipiano d’Asiago, il suo Congresso. Nel corso di una lunga e dettagliata relazione, il Segretario generale Daniela Manessi ha prima sottolineato il ruolo della Categoria nel dibattito politico e sindacale, per riflettere poi più dettagliatamente sui rapporti con le controparti sul territorio.

Dal ’97 ad oggi, dall’avvio quindi dell’intera ristrutturazione dovuta alla liberalizzazione del mercato, la presenza dei lavoratori Enel sul territorio bresciano è diminuita di oltre il 50% con l’aggravante della soppressione di una Direzione Distrettuale.

“Dobbiamo denunciare, avendolo verificato direttamente con i nostri delegati, la carenza  di personale tecnico diffusa in tutti i reparti e sedi dell’Enel, con alcune particolari situazioni nell’Unità Specialistica della Zona di Brescia e nei Gruppi Operativi di Enel Distribuzione. La carenza di personale – ha continuato Daniela Manessi – si associa ai gravi problemi gestionali, dove solo per attaccamento all’azienda e non per dovere professionale, i lavoratori si fanno carico di dare risposte quasi immediate alle richieste dei cittadini nonostante la mancanza di una struttura aziendale adeguata per smaltire gli arretrati e la mole di lavoro in continuo aumento”.

Ci sono poi problemi in materia di avanzamenti di categoria, trasferimenti, definizione delle mansioni, concessioni e/o rinnovo dei part-time, sostituzione delle assenze per maternità.

“Sono evidenti segnali di grave trascuratezza del “capitale umano” dell’azienda – ha aggiunto il Segretario generale della FLAEI CISL – del quale l’Enel si ricorda solo, in  modo strumentale, nelle sue pompose campagne di comunicazione”.

È questa una tendenza che pare coinvolgere anche il Gruppo Asm dove, dopo il nuovo assetto azionario e la nuova articolazione dell’attività, il sindacato registra la tendenza a ridurre il livello di informazione e di confronto su assunzioni, passaggi categoriali. “È necessario – ha aggiunto Daniela Manessi – recuperare maggiori spazi a livello contrattuale, fissando livelli di trasparenza nella valorizzazione delle risorse interne, per consentire la partecipazione effettiva dei lavoratori, mantenendo senz’altro alcune forme di flessibilità che però non portino alla precarietà”.

Il Congresso, al quale sono intervenuti il Segretario regionale Bertozzi e quello nazionale Meazzi, si è concluso con la rielezione di Daniela Manessi alla guida della Categoria e di Bertozzi Giuseppe, Guerrini Angelo, Ghidini Maurizio e Gaffurini Pierantonio a componenti della Segreteria.

La prossimo settimana congresso per FLAEI, FIBA, FIT e FILCA

Il calendario congressuale delle Categorie della Cisl va ulteriormente completandosi. Dopo quelli della Scuola, delle Poste e dell’Agroalimentare, la prossima settimana sono in programma altri quattro appuntamenti.

Martedì 22 marzo, nell’Auditorium della nuova sede cittadina della CISL in via Altipiano d’Asiago, saranno a Congresso i delegati dei lavoratori della FLAEI CISL (elettricità ed energia); alla relazione d’apertura del Segretario generale Daniela Manessi, in programma alle ore 9.30, seguirà il dibattito nel corso del quale interverranno anche Carlo Meazzi in rappresentanza della Segreteria nazionale della Categoria e il Segretario regionale della Flaei Giuseppe Bertozzi.

Sempre martedì, ma a Collebeato, nella sala convegni del ristorante “Carlo Magno”, sarà a Congresso anche la FIBA CISL, il sindacato dei lavoratori delle banche e delle assicurazioni. “Partecipazione, sviluppo e solidarietà” è il titolo della assemblea congressuale che il Segretario generale Maria Rosa Loda introdurrà alle 9.45 con la relazione svolta a nome della Segreteria. Ai lavori prenderà parte anche la responsabile regionale della Categoria, Fiorella Morelli.

Mercoledì 23 toccherà invece alla FIT CISL, Federazione Italiana Trasporti, svolgere il suo Congresso. L’appuntamento è nell’Auditorium CISL in via Altipiano d’Asiago a Brescia. Claudio Lonati, Segretario generale della Categoria, terrà la relazione introduttiva alle 9.30 a cui seguirà il dibattito nel corso del quale è anche previsto l’intervento del Segretario regionale Dario Balotta.

Venerdì 25, nella sala convegni del Park Hotel Ca Noa a Brescia, Congresso della FILCA CISL, la Federazione dei Lavoratori Costruzioni e Affini. Il Segretario generale Antonio Lazzaroni, che nei mesi scorsi è stato chiamato dal Consiglio generale della Categoria a prendere il posto di Giuseppe Bonaiti dimessosi dopo aver raggiunto l’età della pensione, terrà la relazione a partire dalle 9.30; seguirà il dibattito che impegnerà i delegati di quella che è una delle più numerose e importanti categorie della Cisl per l’intera giornata.

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511