Caffè scorretto! Domani lo sciopero dei pubblici esercizi

sgabelli-da-bar-vuotiConfermato per domani 31 ottobre lo sciopero degli addetti dei pubblici esercizi indetto da Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil. In Italia sono oltre 300.000 i lavoratori di bar, ristoranti e mense aderenti alla Fipe Confcommercio e ad Angem (circa 6.000 nel bresciano) che nelle scorse settimane […]

Bar, ristoranti e mense: il 31 ottobre sciopero nazionale

bar chiusi il 31 ottobreFilcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno confermato per il prossimo 31 ottobre lo sciopero nazionale delle lavoratrici e dei lavoratori dei pubblici esercizi, che nel nostro Paese sono oltre un milione. Un’azione di protesta […]

Vigilanza privata, rinnovato il contratto nazionale

vigilanzaE’ stata siglata, dopo oltre 4 anni di trattativa, l’ipotesi di accordo per il rinnovo del Contratto nazionale di lavoro dei dipendenti degli Istituti di Vigilanza Privata. […]

Gros Market chiude a Roncadelle, cassa integrazione per i 27 lavoratori

gros-market-esternoIl Gros Market Lombardini di Roncadelle ha definitivamente chiuso. Da lunedì i 27 dipendenti saranno in cassa integrazione straordinaria e in base all’accordo sindacale raggiunto dalla Fisascat Cisl con la proprietà avranno la priorità per un’eventuale ricollocazione nei discount LD, la catena del Gruppo Lombardini sulla quale si concentreranno le attività future dell’azienda. […]

Cinque domande sulla nuova campagna pubblicitaria Mc Donald

SpotMcDonaldSalvatoresMc Donald – che a Brescia conta 6 punti di ristorazione e altri 11 in provincia – ha lanciato una campagna pubblicitaria in cui sostiene che aprirà in Italia 100 nuove sedi e assumerà 3000 lavoratori, che il 90% dei contratti è a tempo indeterminato e che è facile fare carriera. E’ davvero così? ildiariodellavoro.it lo ha chiesto al segretario nazionale della Fisascat, Giovanni Pirulli. […]

Verso la Giornata internazionale dei migranti

Il logo dell'iniziativa sindacale sui diritti delle lavoratrici e dei lavoratori domesticiMartedì 18 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei migranti. Promossa dalle Nazioni Unite intenede sottolineare il bisogno di dare tutela ai diritti dei lavoratori migranti e dei membri delle loro famiglie. In occasione di questa appuntamento Cgil CIsl Uil, insieme alle categorie Filcams, Fisascat e Uiltucs, ornanizzano un convegno nazionale per rilanciare la campagna della Confederazione dei Sindacati Europei sui diritti delle lavoratrici e dei lavoratori domestici.

INIZIATIVA CGIL CISL UIL – FILCAMS FISASCAT UILTUCS

Nei negozi Carrefour arriva la protesta

Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil del Gruppo Carrefour (che nel bresciano ha  70 dipendenti in due punti vendita) hanno deciso 12 ore di sciopero contro la disdetta del contratto integrativo. […]

Vigilanza privata e contratto: i delegati Fisascat fanno il punto

A Brescia e provincia lavorano nel settore della vigilanza privata più di mille guardie giurate per le quali, al pari dei 40.000 addetti operanti in Italia, il contratto nazionale di lavoro è scaduto da oltre tre anni. […]

Fisascat Cisl dice no allo sciopero del commercio per il 25 aprile e Primo maggio

“La battaglia contro le liberalizzazioni selvagge va combattuta ai tavoli istituzionali e nelle assemblee, non certo sulla pelle di chi lavora e si trova gioco forza a dover decidere da solo cosa fare”. Alberto Pluda, Segretario generale della Fisascat Cisl di Brescia, spiega così la decisione di non aderire allo sciopero nazionale di otto ore dei lavoratori del commercio indetto in occasione del 25 aprile e del Primo Maggio. […]

Nuovo contratto integrativo per i lavoratori del Gruppo Italmark

I lavoratori del Gruppo Italmark – oltre mille addetti distribuiti nei centri vendita delle province di Brescia, Mantova, Bergamo e Cremona – possono contare da oggi su un nuovo contratto integrativo. Azienda e sindacati (Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil) lo hanno sottoscritto al termine di un lungo confronto. […]

Orari nel commercio: Freccia Rossa corre, Regione Lombardia al rallentatore

Sulla liberalizzazione degli orari nel commercio c’è chi corre – Freccia Rossa ha annunciato il sempre aperto – e chi va al rallentatore, come la Regione Lombardia che a differenza di altre Regioni non si è ancora pronunciata sulla richiesta di commercianti e sindacati di presentare ricorso alla Corte Costituzionale. Domani sarà a Brescia l’Assessore regionale al commercio che incontrerà le associaizoni dei commercianti, e forse si capirà di più delle intenzioni del Pirellone. Intanto c’è chi ha deciso di approfittarne subito: da oggi il Centro Commerciale Freccia Rossa sarà aperto sette giorni su sette, dalle 9 del mattino fno alle 10 di sera. Il quotidiano Bresciaoggi dedica una pagina intera alla questione, con commenti e valutazioni anche sindacali.

FRECCIA ROSSA SEMPRE APERTO. E’ POLEMICA

Negozi sempre aperti? Brescia Punto Tv intervista cittadini, sindacato e commercianti

Le opinioni raccolte tra la gente, le preoccupazioni dei commercianti e quelle dei rappresentanti dei lavoratori. Brescia Punto Tv ha dato spazio nei giorni scorsi ad un’ampia discussione attorno alla liberalizzazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali. A rispondere alle domande della giornalista Laura Bergami, Luigi Dolci dell’Associazione commercianti ed Eleonora Feroldi della Segreteria della Fisascat Cisl di Brescia. La trasmissione è disponibile nella sezione video del nostro sito.

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511