Cambiare le politiche anticrisi. Fnp Cisl in campo per anziani, pensionati e famiglie

pensionatiRiduzione delle aliquote IRPEF sulle pensioni e sui redditi da lavoro dipendente; indicizzazione automatica anche per le pensioni superiori a tre volte il minimo; ripristino del Fondo nazionale per la non autosufficienza; lotta all’evasione fiscale. Sono gli snodi dell’azione sindacale dei prossimi mesi della Fnp Cisl di Brescia emersi nel corso della riunione del gruppo dirigente della categoria riunito nella sede provinciale di via Altipiani d’Asiago a Brescia. […]

Famiglie, anziani, immigrati: cresce la “povertà sanitaria”

farmaci non scaduti recuperati per iniziative di solidarietàSono sempre di più i cittadini che hanno difficoltà ad acquistare i medicinali. Un fenomeno preoccupante documentato nel dossier sulla “povertà sanitaria” che la Fondazione Banco Farmaceutico ha presentato insieme alla Caritas Italiana. […]

Consumi, le famiglie scelgono il discount e nell’aria c’è un po’ più di fiducia

discountSi stanno profondamente modificando abitudini e modelli di consumo. Sei famiglie su dieci scelgono ormai il discount per fare la spesa e nell’ultimo anno questa quota è aumentata di quasi 9 punti percentuali. […]

Adiconsum alle famiglie: segnalate le scuole che non rispettano i tetti di spesa sui libri di testo

Il Ministero della Pubblica Istruzione ha pubblicato il decreto che fissa i tetti di spesa per l’acquisto dei libri scolastici a cui gli Istituti devono attenersi per l’anno scolastico 2012/2013. Ogni anno però si verificano situazioni in cui questa indicazione viene disattesa. Adiconsum, l’Associazione dei consumatori nata dalla Cisl chiede alle famiglie di segnalare le scuole che non rispettano i tetti di spesa o altre irregolarità.
Ecco una scheda dettagliata sulle disposizioni contenute nel decreto ministeriale.

Una petizione per chiedere aiuti alle famiglie, meno tasse per lavoratori e anziani

“Aiutare la famiglia. Meno tasse per lavoratori e pensionati”. È con questo slogan che la Cisl bresciana, cosi come sta avvenendo in tutte le province della Lombardia, va distribuendo nelle piazze di città e provincia una petizione popolare che chiede al Governo di ripristinare la tracciabilità delle transazioni finanziarie e sollecitare interventi fiscali a favore delle dei redditi bassi. La pressione fiscale che grava infatti sui lavoratori e sui pensionati cresce più del redditi. Lo dice una ricerca della Cisl Lombardia condotta sulle 620.684 dichiarazioni dei redditi effettuate presso i Caaf Cisl della Regione. La ricerca mostra che nel 2008 il reddito medio dei lavoratori dipendenti è cresciuto del 2,9% sul 2007 (2,6% per i pensionati) mentre la pressione fiscale è salita per gli uni e per gli altri del 5%. Dati allarmanti e preoccupanti, soprattutto se letti alla luce di una crisi economica che ha colpito e continua a colpire il mondo del lavoro e l’occupazione. Per questo la Cisl dice chiaramente che chi da mesi è in cassa integrazione e ha lo stipendio ridotto dell’80% non può vedersi applicare una tassazione convenzionale del 27% sul reddito. La Cisl ribadisce che gli interventi fiscali devono tener conto del quoziente familiare, e non possono più essere legati solamente al numero dei componenti. Dalla scorsa settimana ad oggi sono già stati realizzati otto punti di volantinaggio realizzati a: Brescia (in piazza Loggia e al Villaggio Sereno) , Carpenedolo, Manerbio, Gavardo, Toscolano, Leno e Rezzato; Orzinuovi, Gardone Val Trompia, Montichiari e ancora Brescia (Villaggio Prealpino).

Leggi il testo integrale della petizione.