CNEL, 909 contratti registrati. 199 quelli in scadenza

I contratti collettivi nazionali di lavoro, depositati nell’Archivio Nazionale dei Contratti del CNEL alla data del 31 ottobre 2019, sono 909 (a marzo 2019 erano 888). Quelli in scadenza sono 199: 73 entro al 31 dicembre 2019 e altri 126 entro il 2020; questi ultimi […]

Contratti, la strada per ridare centralità al lavoro. A Roma l’attivo nazionale dei delegati

attivo unitario delegati Cgil Cisl UilRinnovando i contratti nazionali di lavoro “si può creare un nuovo Paese che ritrovi nel lavoro la sua centralità“. Lo ha detto il segretario generale della […]

Gentile direttore… Lettera del Caf Cisl al Giornale di Brescia

lettere al direttoreIl Giornale di Brescia ha pubblicato ieri tra le “lettere al direttore” quella di una persona (la lettera non era firmata) che probabilmente lavora o ha lavorato in un Caf (non dice quale) e afferma che il personale impiegato nei Caf oltre ad essere assunto con […]

Contratti. Torri (Cisl): bisogna dare più ruolo al livello territoriale e aziendale

trattative per rinnovi contrattualiIl Giornale di Brescia pubblica nella pagina “Commenti e Opinioni” un intervento del segretario provinciale della Cisl di Brescia. “Contratti di lavoro – titola il giornale – il nuovo […]

Osservatorio INPS: in otto mesi +319.000 contratti a tempo indeterminato

jobSono 319 mila i contratti a tempo indeterminato in più nei primo otto mesi del 2015 rispetto allo stesso periodo 2014. E’ quanto emerge dall’Osservatorio sul precariato Inps. I nuovi contratti a tempo indeterminato nel […]

Expo 2015, accordo sui contratti di lavoro. Flessibilità con le regole vigenti

EXPO 2015.Posa della prima pietra al cantiere  di Rho FieraAccordo raggiunto tra la società Expo 2015 e i sindacati per circa 800 posti di lavoro flessibili destinati ai giovani. Si tratta di contratti in deroga rispetto alle norme vigenti (apprendistato, stage e assunzioni a tempo determinato) che tra il 2014 e il 2015 si aggiungeranno all’organico dell’ente organizzatore che oggi ha 200 dipendenti e conta di salire fino a quota 325. […]

Firmato il contratto regionale per i lavoratori artigiani dell’area chimica

Filtem Cgil, Femca Cisl, Uilcem Uil Lombardia e le associazioni padronali del settore artigiano  hanno raggiunto un’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto dei 30.000 lavoratori dei comparti chimico, gomma plastica, vetro e ceramica. […]

Gaboardi (Aib): i contratti aziendali possono salvare imprese e occupazione

Intervenendo all’annuale assemblea degli imprenditori cattolici dell’Ucid (che ha discusso di crisi economica, lavoro, etica e business) Saverio Gaboardi, presidente di Isfor e vice presidente della Associazione Industriale Bresciana ha fatto un implicito riferimento alla riforma dei livelli contrattuali del gennaio 2009 sottoscritta da Cisl, Uil, Confindustria e Governo (rilanciata con l’accordo del 28 giugno scorso firmato da Cgil, Cisl, Uil e Confindustria) richiamando il sistema industriale ad utilizzare gli strumenti della contrattazione decentrata. Dopo due anni di utilizzo di ammortizzatori sociali oggi l’occupazione è a rischio, ha detto Gaboardi. «Per salvare le imprese e la loro manodopera – ha concluso – la sola possibilità sono i contratti aziendali, luogo di una nuova partecipazione dei lavoratori al destino della loro fabbrica».

Questa sera in Tv si parla dell’accordo su rappresentanza e contratti

Questa sera a Teletutto, nuovo appuntamento con Fim Cisl Flash. Dalle 20.45 alle 21 si parlerà dell’accordo tra Cgil Cisl Uil e Confindustria in materia di rappresentanza e contratti. Enzo Torri e Laura Valgiovio, rispettivamente Segretario generale della Cisl bresciana e della Fim Cisl, illustreranno i contenuti dell’intesa, diranno perchè da essa ci si attende una stagione nuova per le relazioni industriali nel nostro Paese e spiegheranno le attese ricadute sulla realtà industriale e sindacale della nostra città e della nostra provincia. Un’anteprima dei contenuti della trasmissione è stata messa in onda dalla televisione locale nel corso del Telegiornale delle 12,30.

Un accordo per ripartire

Il Giornale di Brescia dedica oggi una pagina al tema della rappresentanza e dei contratti di lavoro, con una lettura dei passaggi più significativi dell’accordo tra Cgil Cisl Uil e Confindustria siglato la scorsa settimana. Da opposti versanti sono stati Fiat e metalmeccanici della Cgil a criticare l’intesa. L’articolo ne da conto con precisione, ma “la sensazione è che questo accordo sia un buon punto di partenza per una nuova stagione”.

la pagina del Giornale di Brescia su rappresentanza e contratti

Come cambiano le relazioni industriali dopo l’accordo su rappresentanza e contratti

L’accordo su rappresentanza e contratti sottoscritto da Cgil Cisl Uil e Confindustria (con le possibili, auspicate ricadute sulle relazioni sindacali e sulle relazioni industriali a Brescia) e la manovra economica presentata dal Governo, sono i temi centrali della riunione del Consiglio generale della Cisl bresciana che si riunirà venerdì 15 luglio alle ore 9,30 nell’Auditorium della sede sindacale in via Altipiano d’Asiago, 3.
La riunione sarà allargata alla partecipazione di tutti i componenti le Segreterie e agli operatori politici delle categorie e dei servizi della Cisl bresciana. La relazione introduttiva alla discussione del Consiglio generale verrà svolta da Giorgio Santini, Segretario Generale aggiunto della Cisl, Giorgio Santini, che ha seguito da vicino tutte le fasi preparatorie che hanno consentito di arrivare all’accordo unitario tra le sigle confederali e poi all’intesa con Confindustria che costituisce un significativo cambio di passo delle relazioni industriali nel nostro Paese.

Il testo dell’intesa Cgil Cisl Uil Confindustria

Si moltiplicano i commenti e le reazioni all’accordo su contratti e rappresentanza raggiunto ieri sera tra Cgil Cisl Uil e Confindustria. Le uniche voci stonate sono al momento quelle della Fiom Cgil che annuncia opposizione e battaglia.

IL TESTO DELL’ACCORDO