Operaio edile muore per i traumi di un incidente su lavoro avvenuto a metà novembre

Ricoverato da oltre un mese dopo l’incidente sul lavoro avvenuto in un cantiere edile a Chiari, è morto venerdì scorso in ospedale il muratore Francesco Milione. Ne dà notizia questa mattina il quotidiano Bresciaoggi. L’uomo aveva 62 anni ed abitava a Castelcovati. Troppo gravi le ferite e i traumi riportati lo scorso 15 novembre, quando l’operaio rimase schiacciato tra una ruspa e il muro della casa in cui stava lavorando.

Anziani, come rallentare l’orologio della vita? A Chiari incontro promosso dalla Fnp

Il titolo della notizia è anche il titolo di un incontro che Pensionati Cisl, Asl e Comune di Chiari hanno messo in calendario per venerdì 7 ottobre alle ore 15 nella splendida cornice di Villa Mazzotti. Il segretario provinciale della Fnp Cisl Alfonso Rossini, il professore universitario Piergiorgio Pietta e il direttore del reparto di Medicina generale dell’Ospedale di Chiari Adriano Pagani dialogheranno su invecchiamento, alimentazione, attività fisica e impegno sociale

 

locandina-chiari

Operaio bresciano muore in un incidente sul lavoro a Cortemaggiore.

Stava ispezionando il tetto di un capannone in vista di un intervento di bonifica della copertura in amianto quando un cedimento improvviso lo ha fatto precipitare da un’altezza di quasi dieci metri. E’ successo oggi a Cortemaggiore, in provincia di Piacenza. L’operaio edile è morto sul colpo. Il suo nome era Cesare Bonardi, aveva 38 anni e abitava a Chiari.

Operaio 21enne di Chiari cade dal ponteggio e muore

Mortale infortunio sul lavoro in uno dei cantieri della Tangenziale Esterna Est Milano. E’ avvenuto questa mattina ad uno degli svincoli, quello del Comune di Pessago con Bornago. Un operaio bresciano di 21 anni, Klodian Elezi, residente a Chiari, ha perso la vita cadendo dal ponteggio che stava smontando insieme ad altri operai della ditta di Bergamo di cui era dipendente. I Carabinieri hanno posto sotto sequestro la parte di cantiere dove è avvenuto l’incidente.

Zerbimark ai sindacati: sì a cassa integrazione, mobilità e ricollocazione

 carrelliCassa integrazione per 12 mesi e 6 mesi di mobilità assicurati dall’azienda al termine del periodo; […]

In 25 senza lavoro nei supermercati Zerbimark di Chiari e Sarnico

30_ImageLe organizzazioni sindacali incontrano oggi la dirigenza del gruppo Zerbimark dopo l’annuncio di chiusura dei […]

Riprendono oggi le assemblee dei delegati Cisl. Appuntamento a Chiari (ore 14)

Le assemblee dei delegati Cisl arrivano oggi al giro di boa. Comincia infatti la seconda parte del calendario di “Cisl incontra”. L’appuntamento è per le ore 14 a Chiari […]

All’Istituto “Einaudi” di Chiari, affollato workshop su scuola, formazione e lavoro

20131123_093941Aula Magna affollata questa mattina all’Istituto “Einaudi” di Chiari per un seminario di studio su scuola, formazione e lavoro. Un workshop intitolato […]

Dimissioni incentivate e cassa integrazione nella vertenza Piceni

uno dei tanti incontri promossi in questi mesi dal sindacato per la vertenza piceni di chiariIncentivi e garanzie per la copertura con la cassa integrazione straordinaria del periodo giugno dicembre 2013. Sono gli obiettivi immediati del sindacato nella vertenza alla Piceni Serramenti di Chiari. Sul primo punto i rappresentanti dei lavoratori hanno ottenuto dall’azienda l’impegno ad un incentivo economico a sostegno delle dimissioni volontarie. Sulla cassa integrazione il passaggio decisivo è in agenda per giovedì a Roma, al Ministero del lavoro. I sindacati continuano però a chiedere con forza alla proprietà una verifica sulle concrete possibilità di cessione dell’azienda.

Piceni, il presidio continua. Svanito l’interessamento di altre imprese

Ditta Piceni presidio lavoratoriIl presidio continua. I 74 lavoratori della Piceni Serramenti di Chiari (messa in liquidazione ad aprile) mantengono viva la protesta davanti alla fabbrica.

Niente di positivo è emerso infatti dall’incontro di oggi tra i rappresentanti […]

A Chiari Consiglio comunale sulla Piceni e sulla crisi del lavoro

chiari“Discussione sulla situazione della ditta Piceni Serramenti e sulla condizione del lavoro e delle imprese clarensi”. Nella convocazione del Consiglio comunale di Chiari, il tema è al secondo punto dell’ordine del giorno. Una riunione straordinaria che avrà luogo stasera alle 20 nel Salone Marchetti. […]

Fim Cisl primo sindacato alla Gnutti di Chiari

aerea-azienda4 rappresentanti alla Fim Cisl e 1 alla Uilm. E’ davvero un ottimo risultato per i metalmeccanici della Cisl quello che emerge dallo scrutinio del voto per il rinnovo delle Rsu alle trafilerie Carlo Gnutti di Chiari. Tra i 460 aventi diritto la percentuale dei votanti è stata del 95%: ai rappresentanti della Fim è andato complessivamente oltre il 70% dei voti che si riconferma così primo sindacato in azienda, a testimonianza del buon lavoro svolto negli anni.