Lavoro e vita privata: ci vuole equilibrio. Firma la petizione

La Confederazione Europea dei Sindacati ha lanciato una petizione a sostegno della direttiva sull’equilibrio fra vita lavorativa e […]

Firma anche tu per i diritti sociali. Campagna dei sindacati europei

Facciamo sentire la nostra voce per l’Europa sociale!La Confederazione europea dei sindacati ha lanciato la campagna Social Right First (Prima i diritti sociali).

La Commissione europea – scrive la Ces nel sito internet della campagna – è finalmente pronta ad ascoltare la […]

Scontri e violenze hanno snaturato la giornata proclamata dai sindacati europei

La giornata di solidarietà proclamata oggi dalla Confederazione Europea dei Sindacati – giornata alla quale la Cisl ha dato fin dall’inizio la propria adesione – è stata macchiata da scontri e azioni che nulla hanno a che vedere con le finalità originali dell’iniziativa. A Bologna si è ripetuto ciò che è successo ieri a Roma con una nuova grave aggressione alla sede della Cisl. […]

Giornata di mobilitazione europea: la contrattazione arma per battere la crisi

“Oggi si manifesta in tutta Europa per riaffermare il ruolo strategico della contrattazione per combattere le drammatiche conseguenze della crisi su migliaia di lavoratori e delle loro famiglie. E oggi a Milano diamo vita alla più grande manifestazione europea in Italia con centinaia di delegati di una categoria, quella dei metalmeccanici, che ha difeso la contrattazione facendola, anche per coloro che ci insultano e ci attaccano”. […]

Petizione europea per servizi pubblici di qualità

La CES, che è la Confederazione Europea dei Sindacati, ha lanciato una campagna per raccogliere 1 milione di firme dei lavoratori europei, per chiedere alla Commissione Europea una legislazione che garantisca nell’UE servizi pubblici accessibili a tutti e di alta qualità, avendo come finanlità l’interesse generale delle popolazioni e non le logiche di mercato. Fino a questo momento, le uniche opzioni avanzate per lo sviluppo dei servizi pubblici sono state la privatizzazione e la liberalizzazione (particolarmente in settori come l’Energia, le Poste e le Telecomunicazioni).

Anche CGIL CISL UIL, impegnate per raccogliere almeno un quarto delle firme necessarie, chiedono, in Italia e in Europa, regole certe per rilanciare i servizi pubblici, elevarne la qualità e difendere lo Stato sociale. Le soluzioni da ricercare devono andare nella direzione di: dare priorità all’interesse generale proprio dei servizi pubblici, garantire a tutti la possibilità di accedervi, rafforzarli in modo che siano garantiti i diritti dei cittadini; garantire una migliore certezza giuridica, che consenta lo sviluppo della missione di servizi pubblici essenziali; dare ai servizi pubblici una solida base legale, perché siano immuni dagli attacchi ideologici dei sostenitori del libero mercato.

Firma la petizione on line oppure scarica il modulo cartaceo.

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511