In 750 per il Treno della memoria partito ieri da Milano

Un guasto al locomotore ha ritardato di diverse ore la partenza di ieri pomeriggio dalla stazione centrale di Milano del Treno della memoria: studenti e accompagnatori che affollavano la banchina del […]

In Treno per la Memoria. A marzo 2018 l’iniziativa di Cgil Cisl Uil Lombardia

Si farà dal 22 al 26 marzo del 2018 il viaggio che ogni anno Cgil Cisl Uil Lombardia organizzano per trasmettere alle nuove generazioni la memoria della tragedia della deportazione e dello sterminio degli ebrei messo in […]

In viaggio per la memoria. Dal 23 al 27 marzo “il treno per Auschwitz”

Anche quest’anno Cgil Cisl Uil Lombardia affronteranno assieme a studenti, lavoratori e pensionati di tutta la regione il viaggio verso i luoghi dello sterminio nazista. Il treno per Auschwitz partirà […]

Guccini ad Auschwitz. Il viaggio e una canzone raccontati in un film

Francesco Guccini ad Auschwitz con il "Treno della memoria 2016" di Cgil Cisl Uil LombardiaIl 27 gennaio, Giorno della memoria, Rai Storia (canale 54 del digitale terrestre) trasmetterà alle ore 21 il film “Son morto che ero bambino”.

E’ il racconto del viaggio del cantautore Francesco Guccini verso […]

Ad Auschwitz per non dimenticare

C’era anche una folta delegazione della Cisl sul treno della memoria che nei giorni scorsi ha portato da Brescia ad Auschwitz 320 studenti delle scuole superiori di città e provincia. “Non è stato un viaggio qualsiasi e tanto meno una gita scolastica – spiega Enzo Torri, Segretario della Cisl bresciano che ha fatto da punto di riferimento della delegazione sindacale – ma una scelta consapevole da parte di tanti giovani di partecipare ad un evento in luoghi che hanno tristemente segnato la storia recente europoea.”

Promossa da Cgil Cisl e Uil e curata per gli aspetti organizzativi dall’Archivio Storico “Bigio Savoldi e Livia Bottardi Dilani”, l’iniziativa ha visto coinvolte anche l’Università Cattolica, l’Università Statale, il Comune di Brescia, la Provincia di Brescia, la Fondazione a2a e la Fondazione Cab: “Forze istituzionali e associative diverse – aggiunge Torri – unite per offrire ai giovani delle scuole bresciane l’opportunità di entrare nella pagina più drammatica del Novecento, di toccarne l’incredibile crudeltà, di testimoniare un impegno solenne a tenere alta la tensione civile contro ogni degenerazione, ogni violenza, ogni sopruso.”

Raccontiamo questo viaggio attraverso un breve testo di Enzo Torri e una ricca documentazione fotografica.