Brandelli di verità. Depositate le motivazioni della sentenza sulla strage di Piazza Loggia

Sono scritte in 600 pagine le motivazioni della sentenza del quarto processo per la strage di Piazza della Loggia. Una montagna di parole da cui però sembrano emergere brandelli di verità. […]

Sarà il Governo a pagare le spese del processo per la strage di Piazza della Loggia

Il Consiglio dei ministri “ha preso la decisione di assumere a carico del Governo le spese processuali derivanti dalla conclusione del procedimento per la Strage di Piazza della Loggia”. […]

Dopo la sentenza sulla strage. Castrezzati: non dimenticare, non sottovalutare

E’ un senso di amarezza profonda quello che si fa strada il giorno dopo la sentenza con cui la Corte d’assise e d’appello del Tribunale di Brescia ha mandato assolti tutti gli imputati della strage di Piazza della Loggia. «E´ stata una corsa in salita – ha detto Enzo Torri, Segretario generale della Cisl che è tra le parti civili che hanno proposto l’appello  – Vedremo se nel dispositivo ci saranno elementi che almeno sul piano della verità storica possano ricondurre a chi ha agito perchè la verità non venisse fuori». Sulla vicenda processuale, sulla verità storica, sul dovere di continuare a fare memoria di una ferita così grande per la città, il quotidiano Bresciaoggi ha intervistato Franco Castrezzati, figura di spicco della Cisl e del sindacalismo bresciano degli anni Settanta: la mattina del 28 maggio 1974, quando scoppiò la bomba, era lui che stava parlando dal palco della manifestazione che aveva portato in Piazza Loggia centinaia di lavoratori, studenti e cittadini. […]

Strage di Piazza Loggia senza colpevoli

La Corte d’assise d’appello di Brescia ha assolto Carlo Maria Maggi, Delfo Zorzi, Maurizio Tramonte e il generale dei carabinieri Francesco Delfino nel quarto processo per la strage di Piazza della Loggia, avvenuta nel 1974. In primo grado, il 16 novembre 2010, i 4 erano stati assolti con formula dubitativa. […]

Sulla strage di Piazza Loggia (28 maggio 1974) al via il processo d’appello

Ha preso il via il processo d´appello per la strage di Piazza della Loggia. Decine di persone hanno presenziato all´apertura del procedimento; tra loro anche i Segretari generali di Cisl e Cgil, “in aula – hanno detto – perché non ci si può rassegnare alla mancanza di verità e di giustizia”. Al centro della seduta la richiesta di rinnovazione del dibattimento nel processo di secondo grado per la strage che il 28 maggio 1974 uccise 8 persone e ne ferì 102. Gli imputati sono: Francesco Delfino, Pino Rauti, Delfo Zorzi, Maurizio Tramonte e Carlo Maria Maggi. Nessuno di loro era presente in aula.

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511