La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Cisl Brescia verso il congresso: “Una svolta per il lavoro e le reti sociali”
TORNA INDIETRO

Cisl Brescia verso il congresso: “Una svolta per il lavoro e le reti sociali”

Articolo di Bresciaoggi in vista dell'appuntamento congressuale della Cisl in programma il 3 e 4 marzo

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 25 Febbraio 2022

Il quotidiano Bresciaoggi presenta in un articolo il Congresso provinciale della Cisl bresciana in programma il 3 e 4 marzo al Brixia Forum. Ne riportiamo qui di seguito alcuni passaggi.

 

Cisl Brescia: Ora una svolta per il lavoro e le reti sociali

 

La Cisl chiama Brescia a una svolta. Il segretario generale, Alberto Pluda, traccia la via che il sindacato dovrà seguire nei prossimi anni […]: un cambio di passo che guardi al bene comune, rinforzando le politiche attive per il lavoro e una più equa redistribuzione della ricchezza, puntando sulla contrattazione di secondo livello per premiare anche i dipendenti dopo il 2021 record di molti settori produttivi. E che abbandoni «i patti realizzati solo sulla carta», perché «i discorsi devono trovare le gambe per diventare concreti».

«Tempo di svolta: rinsaldare le reti sociali, ricostruire le relazioni sindacali e rilanciare la vita associativa» è il titolo delle assise che la Cisl bresciana: […] saranno presenti 180 delegati in presenza (460 inclusi ospiti e invitati), espressione degli oltre 87 mila iscritti.

I delegati avranno il compito di eleggere il Consiglio generale, formato da 80 persone, che a sua volta esprimerà la nuova segreteria, in carica per i prossimi quattro anni. […]

«Per il prossimo quadriennio abbiamo tre obiettivi: il primo è rinsaldare i rapporti sociali, dobbiamo ripartire per costruire una società che ha bisogno di abitare i territori esistenziali, le periferie – anticipa Pluda -. La nostra idea è di un sindacato di prossimità e si lega alla nuova sede che apriremo in via Volta». Ma c’è bisogno anche di rinforzare le relazioni sindacali, con la Cisl che vuole essere «motore attivo di politiche concertative sul territorio», attraverso relazioni sindacali e la partecipazione nei processi organizzativi nelle aziende «per costruire nuove tutele e dinamiche salariali: una migliore redistribuzione della ricchezza permetterebbe di affrontare con più forza l’emergenza del caro energia per le famiglie», sottolinea.

Inoltre, la Cisl vuole essere «sempre più accogliente, attrattiva nei confronti dei giovani e degli stranieri, garantendo a tutti pari opportunità – sottolinea Pluda -. Puntiamo a un miglioramento dei servizi, a una maggiore capillarità sul territorio e all’integrazione tra attività politica e servizi: nel 2021 abbiamo accolto circa 193 mila persone nei nostri uffici».

Non mancano le preoccupazioni. «Il continuo aumento dei prezzi mette in difficoltà famiglie e pensionati, i cui redditi rimangono invariati – conclude Pluda -. C’è anche tensione in alcuni comparti, come l’automotive, messo sotto stress dalla transizione ecologica e che rischia di lasciare a piedi migliaia di lavoratori: serve un patto sociale per trovare soluzioni insieme».

 

Nella foto la Segreteria CISL Brescia. Da sinistra: Paolo Reboni, Alberto Pluda, Maria Rosa Loda