La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Sindacati e associazioni condannano l’aggressione della Russia all’Ucraina
TORNA INDIETRO

Sindacati e associazioni condannano l’aggressione della Russia all’Ucraina

Si torni alla diplomazia, al dialogo e alla cooperazione

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 24 Febbraio 2022

“Nessuna guerra è giusta. Si fermi la guerra in Ucraina e parta un vero processo di pace!”
Lo scrivono Cgil Cisl Uil Lombardia, insieme ad Arci, Acli, Anpi, Auser, Ada, Anteas e Comunità Sant’Egidio, in una nota in cui esprimono ferma condanna per l’aggressione militare all’Ucraina da parte della Federazione Russa.

 

“Chiediamo a tutte le realtà della società civile di mobilitarsi per spingere le istituzioni internazionali, e in particolare l’Italia e l’Unione europea, ad ottenere una cessazione degli scontri in atto e il ritiro delle forze russe da tutto il territorio ucraino, a ripristinare gli accordi d Minsk, ad avviare trattative che risolvano i conflitti tra Stati nel rispetto del diritto internazionale tramite la diplomazia, il dialogo e la cooperazione.
Un ruolo centrale nella mediazione ai conflitti deve averlo l’Unione europea acquistando quella dimensione di Europa dei cittadini capace di andare oltre le frammentazioni nazionali odierne e risolutiva nel costruire un sistema di sicurezza di tutte e di tutti”.

 

I colori della bandiera dell’Ucraina hanno illuminato in serata Palazzo della Loggia, mentre in Piazza Paolo VI (foto) molte persone si sono radunate  in segno di solidarietà alla popolazione vittima dell’aggressione bellica.