Non voltare le spalle al dolore e alla sofferenza
TORNA INDIETRO

Non voltare le spalle al dolore e alla sofferenza

Cisl Brescia e Anolf aderiscono alla "Marcia per l'accoglienza" che si tiene sabato 13 novembre in città

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 7 Novembre 2021

La crisi umanitaria in Afghanistan sarà al centro della “Marcia per l’accoglienza” in programma sabato 13 novembre, a partire dalle 14,30, in Largo Formentone a Brescia.

A promuoverla sono le organizzazioni della società civile, enti e sindacati che da tempo alimentano la campagna “Io accolgo”, nata per dare una risposta forte e unitaria alle politiche restrittive nei confronti dei richiedenti asilo e dei migranti.

Fin dalla prima iniziativa della campagna, Cisl Brescia e Anolf Brescia figurano tra le organizzazioni che aderiscono alla “Marcia per l’accoglienza”.

 

A fianco di tutte le persone in fuga e in pericolo

“Come cittadini e cittadine bresciani, italiani ed europei, come cittadini e cittadine del mondo – si legge nel manifesto dell’iniziativa scaricabile dal link sottostante – non vogliamo essere dalla parte di coloro che non si assumono le proprie responsabilità nel gestire l’ennesima crisi umanitaria voltando le spalle al dolore, alla sofferenza, alle restrizioni delle libertà individuali di tutte e tutti i civili, in particolare le donne e i bambini, che vivono in Afghanistan.

 

Marcia per l’accoglienza 2021