GOL: riqualificareformare, reinserire al lavoro. Dalla Regione un assist (clicca QUI) che mancava

 

L’Italia ha ratificato le norme contro violenza e molestie nel mondo del lavoro
TORNA INDIETRO

L’Italia ha ratificato le norme contro violenza e molestie nel mondo del lavoro

Il nostro Paese è il secondo in Europa ad avere completato l'iter di ratifica

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 30 Ottobre 2021

L’Italia ha concluso definitivamente il percorso di ratifica della Convenzione n.190 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro sull’eliminazione della violenza e delle molestie nel mondo del lavoro avviato il 15 gennaio scorso con l’approvazione di un’apposito provvedimento di legge.

Si tratta della prima norma internazionale per la lotta alla violenza e alle molestie sul lavoro, al contrasto e alla prevenzione di comportamenti inaccettabili, dannosi a livello fisico e psicologico, in ogni settore lavorativo, nel pubblico come nel privato.

La Convenzione richiede agli Stati membri di adottare, in consultazione con le organizzazioni imprenditoriali e sindacali, azioni di prevenzione, protezione e applicazione delle norme, oltre a interventi di assistenza, informazione e formazione.

Riconosce il ruolo e le funzioni differenti, ma complementari, dei governi, datori di lavoro e lavoratori, e le loro organizzazioni di rappresentanza, tenendo in considerazione la diversa natura e entità delle loro responsabilità.

L’Italia è il secondo Paese europeo che ne ha concluso la ratifica, il nono nel mondo. Il Ministro per il Lavoro e le Politiche Sociali Andrea Orlando (a sinistra nella foto), ha depositato lo strumento di ratifica al Direttore Generale dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro Guy Ryder nel corso di un incontro che si è svolto ieri a Roma.