GOL: riqualificareformare, reinserire al lavoro. Dalla Regione un assist (clicca QUI) che mancava

 

Nella fascia 20/59 anni +6% delle vaccinazioni anti Covid
TORNA INDIETRO

Nella fascia 20/59 anni +6% delle vaccinazioni anti Covid

Si stima che siano 42mila i bresciani in questa fascia d'età che non hanno ancora avviato la copertura vaccinale

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 27 Ottobre 2021

Da inizio mese ad oggi la percentuale di persone in età lavorativa che hanno ricevuto la prima dose di vaccino è cresciuta mediamente del 6,1%.

Il monitoraggio condotto dalla Cisl sulla base dei dati forniti dall’Ats di Brescia e dell’Ats della Montagna nella fascia d’età compresa tra i 20 e i 59 anni rileva che tra il 3 e il 21 ottobre sono stati complessivamente 39.024 coloro che hanno avviato la copertura vaccinale, 66.744 quelli che nello stesso periodo l’hanno completata.

Dall’avvio della campagna vaccinale ad oggi nella fascia d’età 20/59 anni sono 572.974 coloro che hanno ricevuto la prima dose di vaccino , 551.265 quelli che hanno ricevuto anche la seconda.

Alla data del 21 ottobre le prenotazioni per la prima dose nella fasce d’età considerata erano 1.054.

 

Vaccinazione indispensabile, per se stessi e per gli altri

L’entrata in vigore dell’obbligo del green pass sul luogo di lavoro – osserva Paolo Reboni della Segreteria provinciale della Cisl – ha sicuramente contribuito ad accelerare la vaccinazione. Secondo le nostre stime ci sono però 42.148 lavoratori tra i 20 e i 59 anni che non hanno ancora iniziato il programma di copertura vaccinale. La speranza è cresca negli indecisi la convinzione che la vaccinazione è indispensabile, per se stessi e per gli altri”.

 

Monitoraggio Cisl Brescia – Vaccinazioni anti Covid (ottobre 2021)