Vaccino, unica via
TORNA INDIETRO

Vaccino, unica via

L'impegno della Cisl per proteggere tutti

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 27 Agosto 2021

Il volto di una lavoratrice e quello di un lavoratore caratterizzano la campagna che la Cisl lancia in tutta Italia attraverso le proprie strutture sul territorio con lo slogan: “Vaccino, unica via”.

Dopo avere sottolineato che “vaccinarsi è un dovere morale e civile verso sé e gli altri, l’arma migliore per sconfiggere il virus e uscire dalla crisi sanitaria ed economica”, la Cisl ribadisce di “essere pronta a sostenere la svolta sull’obbligo vaccinale per tutti“.

 

Determinare l’obbligo vaccinale
è prerogativa di Governo e Parlamento

È questa una “prerogativa – si afferma con chiarezza nel manifesto della campagna – che, secondo la nostra Costituzione, attiene solo al Governo e al Parlamento e che non può essere scaricata sulle relazioni industriali”.

La Cisl ribadisce che “compito delle Parti Sociali è aggiornare e migliorare i protocolli per la gestione degli spazi comuni in tutte le aziende, comprese le mense, e per rilanciare le somministrazioni
del vaccino nei luoghi di lavoro”.

Battere il Covid per ripartire insieme si può e si deve“, conclude la Cisl, ma “ognuno faccia la sua parte“.

 

I volantini della campagna Cisl

VACCINO, UNICA VIA – 1

VACCINO, UNICA VIA – 2