Trasporti, i sindacati alla Regione: assuma il ruolo di programmatore
TORNA INDIETRO

Trasporti, i sindacati alla Regione: assuma il ruolo di programmatore

Incontro questa mattina di Cgil Cisl Uil Lombardia con l’assessorato regionale ai Trasporti

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 2 Agosto 2021

E’ urgente avviare un confronto per la ristrutturazione di tutti i servizi connessi al Trasporto pubblico su gomma e ferro e loro relativi appalti. Lo hanno ribadito questa mattina i rappresentanti regionali di Cgil Cisl Uil, unitamente a quelli delle categorie di settore, incontrando Claudia Maria Terzi, assessore alle Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile di Regione Lombardia, con la proposta di coinvolgere anche l’assessore regionale al Lavoro.

Le organizzazioni sindacali hanno auspicato una profonda revisione della legge che disciplina il settore dei trasporti in Lombardia, affinché la Regione assuma un ruolo di coordinamento e indirizzo delle politiche di programmazione del Trasporto pubblico, funzione delegata in questi anni di pandemia alle Prefetture con il solo compito di coordinare gli interventi sul servizio.

Nel corso dell’incontro si è parlato naturalmente anche dei rischi di un ulteriore ridimensionamento del servizio in un momento in cui c’è invece la necessità di potenziare il sistema di trasporto scolastico e pendolare per la ripresa di settembre.

L’assessorato ha illustrato le coperture dei fabbisogni e si è impegnato a rendicontare le risorse aggiuntive a cui il Governo sta lavorando per potenziare il sistema nei prossimi mesi.