Tappa bresciana per la staffetta della memoria
TORNA INDIETRO

Tappa bresciana per la staffetta della memoria

Da 36 anni la manifestazione unisce tre città colpite dallo stragismo che ha insanguinato l'Italia negli anni Settanta

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 31 Luglio 2021

Accolta in Piazza Loggia è arrivata nel tardo pomeriggio in città la staffetta Milano-Brescia-Bologna. L’iniziativa, giunta alla 36esima edizione, unisce nella memoria tre città drammaticamente ferite dallo stragismo che ha insanguinato l’Italia negli anni Settanta.

L’assessore Fabio Capra ha accolto il gruppo sotto il porticato del palazzo municipale dove diversi interventi hanno ricordato il significato della manifestazione e l’importanza di un impegno costante “per non dimenticare”.

A rappresentare CISL Brescia c’era Maria Rosa Loda, componente della Segreteria provinciale, che nei giorni scorsi, in occasione della conferenza stampa di presentazione, aveva ricordato che “la staffetta è un’occasione per riaffermare e difendere i valori insopprimibili della nostra democrazia, è un gesto concreto che ci richiama all’eredità ideale delle vittime delle stragi, per far crescere una società più giusta, inclusiva e solidale”.

Il momento culmine della cerimonia è stato l’omaggio reso alle memoria delle otto vittime della strage del 28 maggio 1974,  davanti alle stele che sul luogo dello scoppio della bomba ne ricorda i nomi.