Scuola, preoccupato S.O.S. dei sindacati
TORNA INDIETRO

Scuola, preoccupato S.O.S. dei sindacati

In Lombardia la situazione dei posti vacanti è drammatica: non si trovano docenti di varie discipline

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 9 Giugno 2021

Manifestazione sindacale regionale questa mattina davanti alla sede della Prefettura di Milano per sollecitare modifiche al Decreto Sostegni Bis: si rischiano oltre 45mila cattedre vuote (4mila nella sola provincia di Brescia) in particolare nelle materie tecnico scientifiche.

Nella lettera consegnata al prefetto di Milano nel corso del presidio, Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola Rua, Snals, Confsal e Anief hanno evidenziato che “In Lombardia la situazione dei posti vacanti è drammatica da molto tempo: non si trovano docenti di varie discipline. Molte le graduatorie da tempo esaurite. Le scuole hanno dovuto coprire posti che si rendevano disponibili con docenti anche senza titolo”.

Situazione complicata anche per le 600 scuole senza la figura del Direttore dei servizi generali e amministrativi e per l’insufficienza del personale tecnico amministrativo.

I sindacati chiedono modifiche urgenti al decreto legge 73, emanato il 21 maggio scorso, considerato in “netta contraddizione” con il “Patto per la scuola” siglato solo 24 ore prima: “Le assunzioni sono riservate solo alla prima fascia delle graduatorie scolastiche provinciali – ha spiegato Monica Manfredini, segretario generale Cisl Scuola Lombardia – mentre noi chiediamo di estenderle alla seconda fascia perché in molte province della Lombardia non si potrà assumere nessuno della prima fascia. Se il decreto non verrà emendato avremo migliaia di cattedre vacanti”.