La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Verso il presidio sindacale in Regione per le morti sul lavoro
TORNA INDIETRO

Verso il presidio sindacale in Regione per le morti sul lavoro

Sarà il 31 maggio. Domenica 23 maggio, intanto, cerimonie ANMIL in tutta la Lombardia

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 22 Maggio 2021

Mentre Cgil Cisl Uil continuano le assemblee nei luoghi di lavoro nell’ambito della mobilitazione nazionale che ha come slogan “Fermiamo la strage dei morti sul lavoro” – mobilitazione che in Lombardia culminerà con un presidio davanti alla sede della Regione lunedì 31 maggio e che nella nostra provincia si articolerà in un programma specifico di azioni – un’altra iniziativa sottolineerà domani l’attenzione che il tema richiede.

 

Si celebra infatti domenica 23 maggio la 31esima Giornata regionale per le vittime del lavoro promossa dall’ANMIL, associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro.

Vogliamo rimarcare che la salute e la sicurezza sul lavoro sono una priorità per il futuro del nostro Paese e per le nuove generazioni – ha dichiarato il presidente regionale – in un momento storico in cui l’incertezza e la preoccupazione per il futuro sono diventate una costante” e la crisi economica “ha avuto riflessi negativi a livello sociale e, di conseguenza, sull’andamento del fenomeno infortunistico”.

Nei primi 3 mesi del 2021 sono pervenute all’INAIL 27 denunce d’infortunio mortale a fronte delle 21 dello stesso periodo dell’anno precedente.

 

A Brescia, una delegazione dell’associazione deporrà domani mattina una corona di fiori davanti al monumento di via Benedetto Croce (nella foto d’archivio una iniziativa degli anni scorsi) che ricorda le vittime degli infortuni sul lavoro.