Spedali Civili, un’altra aggressione ai danni dei lavoratori
TORNA INDIETRO

Spedali Civili, un’altra aggressione ai danni dei lavoratori

Ancora un grave episodio nella palazzina prelievi. Cisl FP alla Direzione: bisogna intervenire

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 22 Aprile 2021

Un nuovo episodio di aggressione verbale e fisica è avvenuto oggi ai danni di operatori addetti ai varchi della zona prelievi degli Spedali Civili.

 

La Cisl Funzione Pubblica manifesta vicinanza e solidarietà ai lavoratori presi di mira. Sono situazioni inqualificabili, incomprensibili per la totale mancanza di rispetto verso chi esercita una pubblica funzione, l’ennesimo campanello di allarme sulla situazione sociale, che impone una profonda riflessione ma che richiede anche tempestivi interventi.

Dopo l’episodio di qualche mese fa abbiamo formulato alla Direzione di ASST Spedali Civili richieste precise – che rinnoviamo e sollecitiamo – di monitorare con maggiore attenzione la situazione, di costituirsi parte civile per i procedimenti del caso, di potenziare e mettere in sicurezza i lavoratori con l’ampliamento del servizio di vigilanza.

Rinnoviamo con forza queste richieste e ci appelliamo alla responsabilità che la stragrande maggioranza dei cittadini ha dimostrato e continua a dimostrare nel paziente rispetto delle norme anti Covid  per isolare e condannare qualsiasi forma di violenza e di prepotenza contro i lavoratori.