Intesa Sanpaolo-Ubi: c’è l’accordo con i sindacati
TORNA INDIETRO

Intesa Sanpaolo-Ubi: c’è l’accordo con i sindacati

Cassella (First Cisl): "La difesa dei lavoratori non è mai venuta meno"

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 14 Aprile 2021

Firmato da First Cisl e dagli altri sindacati del credito l’accordo per l’integrazione del gruppo Ubi nel gruppo Intesa Sanpaolo, nell’ambito dell’incorporazione conseguente all’Opas da parte di Isp.

L’accordo individua modalità e contenuti di integrazione e armonizzazione normativa, al fine di determinare nel tempo la disciplina contrattuale aziendale da applicare a tutto il personale del nuovo gruppo Isp. Ruoli e percorsi professionali, conciliazione di vita e di lavoro, part-time, assegni per familiari portatori di handicap, “pacchetto giovani”, premio di risultato e previdenza e assistenza sono regolate con disposizioni suscettibili di miglioramento in fase di prossimo rinnovo dell’intera contrattazione di secondo livello.

Dopo due mesi di intensa trattativa abbiamo raggiunto un buon risultato per tutti i colleghi del vecchio gruppo Ubi, che si aggiunge a quello relativo a chi è andato in Bper. –  ha dichiarato Giuseppe Cassella coordinatore Ubi First CISL – Non è stato facile assistere allo frammentazione di un gruppo con importanti radici bresciane, ma l’obiettivo della difesa dei lavoratori non è mai venuta meno. Intesa Sanpaolo e Bper Banca possono ora contare sulla grande professionalità dei lavoratori che i clienti hanno riconosciuto negli ultimi 14 anni”.