Beretta, assemblee sul contratto col segretario nazionale Fim
TORNA INDIETRO

Beretta, assemblee sul contratto col segretario nazionale Fim

Ferdinando Uliano è stato ieri a Gardone Val Trompia parlando dei contenuti del rinnovo

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 8 Aprile 2021

Ferdinando Uliano, componente della Segreteria nazionale della Fim Cisl, ha preso parte ieri alla Beretta di Gardone Val Trompia alle assemblee dei lavoratori convocate per approfondire i contenuti del rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici.

Assemblee molto partecipate e con molto interesse rispetto ai risultati ottenuti” ha dichiarato il sindacalista al termine della giornata, riassumendo poi i contenuti del suo intervento in un comunicato trasmesso alla stampa locale.

 

Una conquista importante

Il rinnovo del contratto è molto significativo sia dal punto di vista salariale, perché siamo riusciti ad aumentare i salari dei metalmeccanici di 112 € mensili, e sia dal punto di vista dei miglioramenti normativi, in particolare la riforma del inquadramento professionale.

Attraverso questa riforma, non solo abbiamo meglio definito la professionalità dei lavoratori metalmeccanici, ma l’abbiamo valorizzata attraverso un significativo aumento salariale che ha contribuito a cresce il salario sui minimi tabellari andando oltre l’elemento inflattivo che rappresentava circa 42 € mensili, quindi possiamo dire che circa 70 € sono grazie alla contrattazione che abbiamo fatto sul inquadramento professionale.

Inoltre abbiamo aggiunto altri elementi significativi come la certezza al diritto alla formazione professionale per i lavoratori metalmeccanici, un’azione preventiva determinante nei luoghi di lavoro per quanto riguarda i temi della salute e sicurezza e tutta una serie di dispositivi che hanno consentito di migliorare le condizioni normative anche di welfare, come la previdenza integrativa che per quanto riguarda i giovani under 35 anni, il contributo a carico dell’impresa è stato elevato.

Il contratto è stato un importante conquista soprattutto nella situazione di contesto in cui noi l’abbiamo rinnovato, in cui l’elemento della Pandemia ha attaccato enormemente sia la tenuta economica-sociale del nostro Paese e quindi anche il settore metalmeccanico è stato colpito, ma nonostante questa grossa difficoltà siamo riusciti a conquistare un contratto che consentirà ad oltre un milione e seicentomila metalmeccanici di avere il giusto riconoscimento salariale e normativo.

Ferdinando Uliano