Trasporto pubblico in sciopero
TORNA INDIETRO

Trasporto pubblico in sciopero

Le associazioni che rappresentano le aziende non vogliono discutere il rinnovo del contratto scaduto nel 2017

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 26 Marzo 2021

Dalle 9 alle 11,30 e dalle 14,30 a fine servizio si fermano oggi bus, metropolitana e linee extraurbane. Le organizzazioni sindacali hanno proclamato lo sciopero a livello nazionale per ottenere il rinnovo del contratto di lavoro scaduto da tre anni.

 

Non comprendiamo – si legge in un comunicato del sindacato – come lavoratori ritenuti indispensabili in questi mesi di pandemia, che hanno sempre garantito il diritto alla mobilità delle persone, anche a rischio della loro salute, possano rimanere inascoltati quando chiedono il rispetto di un diritto elementare come quello del rinnovo contrattuale.

In Lombardia abbiamo poi una ragione in più per scioperare: la mancanza di un coordinamento fra istituzioni e la totale assenza di Regione Lombardia nella gestione di un servizio essenziale come il trasporto dei cittadini lombardi. Come abbiamo più volte ribadito, il settore soffre di una fragilità endemica alimentata da un frazionamento aziendale che difficilmente potrà trovare una soluzione interna; per questo auspichiamo che il rinnovo contrattuale diventi un elemento regolatore del settore, per dare una risposta più efficace alla domanda di mobilità, pubblica e sostenibile, che arriva dai cittadini”.