Il virus chiude Brescia
TORNA INDIETRO

Il virus chiude Brescia

Nella nostra provincia contagi e ricoveri da Covid-19 a livelli preoccupanti

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 23 Febbraio 2021

Brescia è costretta a correre ai ripari. L’impennata dei contagi e dei ricoveri in ospedale per il Covid-19 ha portato alla creazione per la nostra provincia di specifiche misure di contenimento.

Fino al 2 marzo in tutta la provincia di Brescia restano chiuse tutte le scuole (infanzia, elementari, medie, superiori e università). Bar e pasticcerie potranno solo fare servizio da asporto fino alle ore 18; i ristoranti fino alle ore 22.

Sono vietati gli spostamenti al di fuori della propria Regione e del proprio Comune di residenza. Ci si può spostare solo per comprovati motivi di salute, lavoro e di necessità. I residenti nei piccoli Comuni possono uscire dal proprio paese, purché restino nel raggio di 30 chilometri, ma senza raggiungere il capoluogo.

Rimane in vigore il coprifuoco nazionale previsto dalle 22 alle 5.

Sui mezzi pubblici stop alle mascherine fai da te: la mascherina deve essere quella chirurgica.

Vietato spostarsi per raggiungere le seconde case.

 

La situazione verrà costantemente monitorata per poter intervenire tempestivamente, sia che migliori (con un conseguente allentamento delle restrizioni) o che peggiori, prospettiva che ci porterebbe inevitabilmente ad un vero e proprio lockdown provinciale.