Un albero di ulivo per dire fratellanza
TORNA INDIETRO

Un albero di ulivo per dire fratellanza

E' stato messo a dimora ieri pomeriggio nel terzo anniversario del "Patto bresciano per un Islam italiano"

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 18 Dicembre 2020

Un ulivo come segno dello spirito di condivisione, fratellanza e comunione tra le diverse tradizioni religiose presenti nella nostra provincia. E’ stato messo a dimora ieri pomeriggio in un angolo di giardino del Convento dei Padri Saveriani di Brescia che ha ospitato una iniziativa nel terzo anniversario della firma di quello che in origine era chiamato “Patto bresciano per un Islam italiano” denominato successivamente “Patto di fraternità interrelgiosa”.

Numerosi i rappresentanti delle associazioni che si sono ritrovati a San Cristo per riaffermare la volontà di continuare la strada intrapresa e di aprirsi a nuove adesioni; tra i partecipanti c’era anche Giovanni Punzi a nome dell’ANOLF (di cui è presidente) e della Cisl, insieme a Moctar Diop Serignead (nella foto della messa a dimora dell’ulivo), musulmano, volontario allo Sportello Stranieri della Cisl.

A sottolineare l’importanza del momento è stato anche il rinnovo della firma del “Patto” e un momento condivisione in cui i rappresentanti religiosi hanno formulato una preghiera per il bene della comunità.