Rossella Gazzaretti alla guida della FAI Cisl
TORNA INDIETRO

Rossella Gazzaretti alla guida della FAI Cisl

È stata eletta questa mattina dal Direttivo della Categoria

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 18 Dicembre 2020

Passaggio di testimone questa mattina alla Fai Cisl di Brescia. Il Direttivo della Categoria ha accolto le dimissioni del segretario generale Daniele Cavalleri – chiamato a far parte della Segreteria regionale dell’agroalimentare Cisl e che ha salutato il gruppo dirigente ricordando alcuni importanti passaggi dei suoi 25 anni di attività sindacale a Brescia, dalla lotta al caporalato alla contrattazione e alla battaglia per la sicurezza sul lavoro – e su sua proposta ha eletto alla guida della FAI provinciale Rossella Gazzaretti.

Assunta nel 1996 come operatrice fiscale al CAF e poi come addetta alla reception della sede Cisl, ha continuato come operatrice di segreteria alla UST dal 1999, passando poi con lo stesso ruolo alla FAI Cisl bresciana dal 2008 dove ha iniziato un percorso di formazione che l’ha portata a fare in Categoria un’intensa esperienza di operatore politico.

Confederalità, formazione e sicurezza sono le parole chiave del primo intervento di Gazzaretti da segretario generale: confederalità per rimarcare il valore dell’organizzazione nel suo insieme; formazione come strumento per dare sempre risposte concrete per la migliore tutela e la migliore rappresentanza degli iscritti; sicurezza per affermare che nel lavoro la garanzia della salute deve venire prima di ogni altra cosa.

A fare gli auguri di buon lavoro al nuovo segretario generale c’erano stamane sia il leader regionale FAI Massimiliano Albanese, che il segretario nazionale Onofrio Rota; per la Cisl provinciale è intervenuto al Direttivo il segretario generale aggiunto Paolo Reboni.

 

Nella foto, Rossella Gazzaretti con Daniele Cavalleri; sullo sfondo, in collegamento da Roma, Onofrio Rota.