La speranza ha i colori dell’arcobaleno
TORNA INDIETRO

La speranza ha i colori dell’arcobaleno

In un libro di Edizioni Lavoro, la pandemia nei racconti degli uomini e donne con i capelli bianchi

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 15 Dicembre 2020

Un libro di testimonianze su come hanno vissuto e come hanno reagito le persone più anziane alla pandemia, alla privazione dei contatti umani, a situazioni sanitarie drammatiche, alla paura per la morte che passa vicino e all’amarezza per la lontananza obbligata di figli e nipoti.

Lo pubblica Edizioni Lavoro, la casa editrice della Cisl, con il titolo “La speranza ha i colori dell’arcobaleno”.

Pagine che mettono in ascolto della voce del cuore degli anziani: il suono delle loro parole che si trasformano in immagini e la barriera costruita contro un nemico invisibile che piega nel fisico e nella mente. In tutti i racconti, profondi e appassionati, traspare la fiducia nel DNA della comunità come antivirus in grado di fare sorgere l’arcobaleno dopo la tempesta.

Una lettura da cui emergono linee guida per una società migliore, più inclusiva e che sappia dimostrare particolare attenzione per gli uomini e le donne con i capelli bianchi, partendo dall’alfabeto della vita dove le lettere annunciano i contenuti dei racconti degli anziani.