Fare centro con il lavoro
TORNA INDIETRO

Fare centro con il lavoro

Un convegno sulle politiche attive per il lavoro promosso da Cisl Brescia

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 16 Novembre 2020

Brescia e provincia contano 11 operatori pubblici per i servizi al lavoro e 67 operatori privati, presenti in 149 sedi nel territorio (29 del pubblico, 120 dei privati); in Lombardia gli operatori sono 236 in 958 sedi.

Una rete territoriale importante a servizio di una voce del mercato del lavoro che non riscuote però l’attenzione e la partecipazione che sarebbero auspicabili in un sistema produttivo e occupazionale che cambia sempre più rapidamente e che necessita di forti investimenti su formazione e riqualificazione con importanti risorse e strumenti efficaci.

Una questione che non riguarda soltanto la tecnica del mercato del lavoro, ma che interroga politica e istituzioni, a tutti i livelli, e in maniera particolare un territorio come quello bresciano caratterizzato da una straordinaria vocazione manifatturiera, un patrimonio turistico di primissimo piano, una tradizione commerciale capillarmente distribuita.

 

DOMANDE E RISPOSTE

Cosa è necessario fare per togliere il lavoro dalla morsa dell’assistenzialismo? Come ripensare in maniera efficace e sinergica, formazione, qualificazione e riqualificazione dei lavoratori?

Sono le questioni centrali del seminario on line promosso dalla Cisl bresciana in programma nella mattinata di mercoledì 25 novembre 2020 dal titolo “Fare centro con il lavoro”.

 

IL CONFRONTO TRA GLI OPERATORI

Dopo l’introduzione di Alberto Pluda, segretario generale di Cisl Brescia, è previsto un confronto tra operatori pubblici e privati coordinato da Francesca Malzani (Università di Brescia) e la partecipazione di Mario Barbieri (Umana SpA), Sara Ferrari (IAL Brescia), Antonina Marsala (Anpal Lombardia), Gianluigi Moretti (Consulenti del Lavoro) e Angelica Zamboni (Servizi per l’impiego Provincia di Brescia).

 

IL DIALOGO TRA GLI ATTORI IN CAMPO

È poi previsto un saluto del segretario regionale della Cisl Ugo Duci e a seguire la tavola rotonda tra Giuseppe Pasini (Confindustria Brescia), Eugenio Massetti (Confartigianato) e Paolo Reboni (Cisl Brescia); a fare da coordinatore sarà Francesco Seghezzi (Fondazione Adapt).

Concluderà il seminario Luigi Sbarra, segretario generale aggiunto della Cisl nazionale.

Il seminario sarà tramesso in diretta streaming sul nostro sito