Fim Cisl: si riconosca il valore del lavoro
TORNA INDIETRO

Fim Cisl: si riconosca il valore del lavoro

Giovedì 5 novembre sciopero nazionale di quattro ore per il contratto

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 3 Novembre 2020

I metalmeccanici rappresentano il 52% dell’export italiano, in questa fase di difficoltà, hanno saputo tenere vivo il Paese. È il momento di riconoscere il loro valore. Con questo sciopero vogliamo riportare gli industriali a discutere nel merito delle nostre proposte per trovare soluzioni che possano mantenere il nostro tessuto industriale, e con esso i posti di lavoro“.

Così la Fim Cisl regionale sottolinea l’importanza dello sciopero nazionale di domani dei lavoratori metalmeccanici che rivendicano il rinnovo del loro contratto. Sono previste quattro ore di astensione dal lavoro con manifestazioni e presidi in tutta la Lombardia

“Un contratto – prosegue la nota della Fim Cisl – per costruire tutele e opportunità per le lavoratrici e i lavoratori metalmeccanici in modo da poter guardare con più speranza il futuro che oggi appare molto incerto, a cominciare dall’investimento sulle competenze per rendere le persone più forti”.

Fim, Fiom e Uilm ritengono inaccettabili le rigidità di Federmeccanica e Assistal che ad un anno dall’avvio della trattativa continuano ad impedire il rinnovo contrattuale.