Sbagliato chiudere le scuole
TORNA INDIETRO

Sbagliato chiudere le scuole

Cgil Cisl Uil della Lombardia chiedono a Regione un confronto allargato

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 24 Ottobre 2020

Siamo consapevoli del preoccupante andamento della curva epidemica, ma siamo altrettanto consci degli effetti di esclusione dal diritto allo studio che il ritorno alla prevalenza della didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado e gli istituti di Istruzione e Formazione Professionale rischia di produrre, sommandosi ai ritardi nell’apprendimento già cumulati durante i lunghi mesi di didattica da remoto, che abbiamo più volte evidenziato”.

Lo scrivono Cgil Cisl Uil della Lombardia in una lettera al presidente della Giunta regionale con la richiesta di una convocazione urgente Gruppo di lavoro sui temi della scuola e del trasporto pubblico locale attivato nei mesi scorsi, con il coinvolgimento degli Assessorati competenti, dell’Ufficio Scolastico Regionale e di Anci.

Cgil, Cisl e UIl Lombardia ritengono necessari un approfondimento e una riflessione comuni sulla misura adottata dalla Giunta regionale, “con l’obiettivo di consentire una organizzazione flessibile e mista delle attività scolastiche fra presenza e didattica a distanza, affrontando le criticità dei trasporti pubblici per le scuole anche grazie alle risorse ora rese disponibili dal Governo, ferma restando la necessità garantire la sicurezza e la prevenzione dal rischio di contagio per tutti i soggetti coinvolti nella produzione e fruizione dei servizi”.