Le sedi CISL sono aperte per le necessità di lavoratori, giovani, pensionati e cittadini. QUI tutti gli indirizzi e i numeri di telefono per prenotare un appuntamento

Alloggi pubblici, contributi per l’emergenza
TORNA INDIETRO

Alloggi pubblici, contributi per l’emergenza

Contributo di solidarietà per situazioni di comprovata difficolta economica

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 19 Settembre 2020

Per le famiglie assegnatarie di case popolari in comprovata difficoltà economica è possibile richiedere il contributo di solidarietà previsto dalla Legge di Regione Lombardia che regola il Servizio Abitativo Pubblico. I richiedenti devono essere titolari dell’assegnazione da almeno due anni di un servizio abitativo pubblico e un ISEE del nucleo familiare, in corso di validità, inferiore a 9.360 euro.

La domanda di contributo può avvenire attraverso la compilazione e l’invio per posta del modulo scaricabile dal link sottostante, oppure inviando una mail a contibuto.solidarieta@aler.bs.it riportando tutti i dati richiesti dal modulo. Il termine per invio delle richieste è il 31 dicembre 2020; il contributo verrà erogato entro il 31 aprile 2021.

 

Misura necessaria, requisiti limitanti

“L’attivazione della misura – fa notare Emanuele Gilberti, responsabile del Sicet, il Sindacato Inquilini Casa e Territorio della Cisl di Brescia –  è tanto più necessaria dopo il periodo di lockdown. Riteniamo forse eccessivamente limitante il requisito dell’assegnazione da almeno 24 mesi di un alloggio pubblico, perché anche chi ha ottenuto un assegnazione più recente non è esente dalle difficoltà che l’emergenza sanitaria ha causato nei mesi scorsi e le cui conseguenze, purtroppo, ci accompagneranno ancora a lungo”.