Firmato il nuovo contratto nazionale per colf e badanti
TORNA INDIETRO

Firmato il nuovo contratto nazionale per colf e badanti

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 8 Settembre 2020

Firmato il nuovo Contratto Collettivo Nazionale del settore domestico. Riguarda circa 860 mila lavoratori regolari del comparto, che diventano 2 milioni se si considerano le stime sul sommerso.

L’intesa porta la firma di Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs, Federcolf e delle associazioni datoriali.

Scaduto nel 2016, il nuovo contratto entrerà in vigore dal prossimo primo ottobre 2020 introducendo importanti novità normative ed intervenendo su aspetti qualificanti, con particolare riferimento al mercato e all’organizzazione del lavoro domestico, all’accrescimento della professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori, nonché al trattamento retributivo.

È previsto un sistema di indennità – da 100 euro a quasi 116 euro – erogate in aggiunta alla retribuzione minima contrattuale ai prestatori d’opera che assistono bambini fino al sesto anno di età ed agli assistenti familiari che assistono più di una persona non autosufficiente, riconoscendo così i reali carichi di lavoro effettivamente prestati.