Guarda la registrazione della  manifestazione che si è tenuta ieri mattina in Piazza Duomo a Milano

clicca QUI

Il corsivo di Bresciaoggi dedicato ai lavoratori della sanità privata
TORNA INDIETRO

Il corsivo di Bresciaoggi dedicato ai lavoratori della sanità privata

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 1 Settembre 2020

Il “corsivo” del quotidiano Bresciaoggi – formula giornalistica che definisce un breve e incisivo commento sulla notizia del giorno, rubrica che il quotidiano di via Eritrea pubblica in primapagina – è dedicato questa mattina alla mobilitazione dei lavoratori della sanità privata. Un gesto di attenzione e di sostegno davvero importante.

 

La sanità privata e gli eroi senza contratto

Il contratto è scaduto ben 14 anni fa. Da allora niente, solo periodiche mobilitazioni sindacali ma dalla controparte nessun segnale di apertura. I lavoratori della sanità privata (nel Bresciano gli addetti sono 4500) adesso hanno deciso di proclamare uno sciopero per il 16 settembre. C’è la consapevolezza di sospendere un servizio pubblico ma l’indisponibilità dei gestori di ospedali e cliniche private a qualunque trattativa non ha lasciato altra arma ai sindacati. Al di là della vertenza che si trascina da così tanto tempo, la vicenda sorprende perché riesplode in un momento in cui la sanità in quanto servizio pubblico indipendentemente dal fatto che sia gestita dalla Regione o dai privati è già sotto pressione. Che per questioni di profitto non si voglia riconoscere ai lavoratori del privato un equo trattamento è davvero avvilente, dopo aver per mesi ipocritamente chiamato «eroi» medici e infermieri impegnati contro il Covid.

dalla prima pagina di Bresciaoggi – 1.9.2020