3.000 domande di regolarizzazione delle posizioni di lavoro nel bresciano

Secondo l’ultimo report del Ministero dell’Interno aggiornato a mercoledì 15 luglio, la provincia di Brescia è tra le prime dieci per numero di domande di regolarizzazione delle posizioni di lavoro in agricoltura e di quelle tra colf e badanti.

Lo scrive questa mattina il Giornale di Brescia in un articolo (Un esercito di colf e badanti irregolari. A Brescia in 3mila chiedono il via libera) che analizza attraverso i dati l’andamento dell’operazione messa in campo dal Governo che scadrà il 15 agosto.

Brescia si piazza al settimo posto della classifica nazionale per numero di istanze – scrive il quotidiano – e al secondo di quella regionale, dopo Milano. In totale si tratta di 2.987 richieste: di queste, ben 2.894 sono moduli che riguardano colf e badanti”. Solo 53 le domande di regolarizzazione nell’ambito del lavoro agricolo.

Etichette: nessuna etichetta

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511