Lavoro agricolo, dai sindacati no al voucher lavoro accessorio

No al voucher lavoro accessorio nel settore agricolo. Lo hanno ribadito Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil della Lombardia nel corso di un incontro con l’assessore regionale Rolfi. “Non è assolutamente vero che questo strumento serva per far emergere il lavoro nero“, hanno affermato le organizzazioni sindacali, mentre è sicuramente vero che con questa forma di pagamento i lavoratori “verrebbero penalizzati non solo nella retribuzione ma sopratutto nella perdita di diritti come, malattia, maternità, disoccupazione, che spettano a chi è assunto con il Contratto collettivo di Lavoro Operai Agricoli“.

Per Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil le controparti agricole puntano “semplicemente a ripristinare i voucher, per risparmiare, sulla pelle dei lavoratori”.

I sindacati hanno sollecitato la Regione ad intervenire a livello istituzionale con l’Osservatorio Regionale Agricoli, per trovare soluzioni utili a affrontare queste criticità, mettendo in atto tutte le misure necessarie, a beneficio delle aziende e dei lavoratori.

Etichette: nessuna etichetta

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511