Cisl e Anolf con l’Amministrazione di Collebeato e ADL Zavidovici
TORNA INDIETRO

Cisl e Anolf con l’Amministrazione di Collebeato e ADL Zavidovici

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 1 Giugno 2020

Sprar Collenbeato (Bs)

Condanna per la viltà e la violenza del gesto. Solidarietà e vicinanza per quanti si adoperano per un mondo capace di accoglienza. Cisl Brescia e Anolf reagiscono alla notizia della nuova intimidazione ai danni dei richiedenti asilo e rifugiati che vivono in un appartamento a Collebeato gestito dallo Sprar e dall’Associazione ADL Zavidovici.

Ieri notte ignoti hanno esploso cinque colpi di pistola contro le finestre dell’appartamento (nella foto tre dei fori di proiettile contrassegnati dagli inquirenti che hanno svolto i rilievi del caso).

Dei sentimenti di Cisl e Anolf si è fatto interprete il segretario generale del sindacato di via Altipiano d’Asiago, Alberto Pluda, in una lettera che domani, in una semplice manifestazione di solidarietà organizzata davanti alla casa in cui vivono i richiedenti asilo, il presidente di Anolf Brescia Giovanni Punzi, e Paolo Reboni della Segreteria provinciale Cisl, consegneranno al Sindaco Antonio Trebeschi e ai responsabili dell’Associazione.

 

Caro Sindaco Trebeschi,
giovedì scorso mi sono commosso nel vedere la determinazione di Franco Castrezzati ad essere con noi in Piazza Loggia, nonostante i suoi 94 anni e una salute compromessa, per ricordare le vittime della strage di 46 anni fa.

La sua straordinaria lezione è quella del dovere della testimonianza democratica, della necessità dell’impegno civile, dell’urgenza di ricomposizione di un sentire comunitario, unico vero argine alla barbarie, sempre in agguato, della violenza e della prepotenza.

Tutto mi è tornato alla mente alla notizia di questo nuovo atto intimidatorio contro l’appartamento che a Collebeato ospita alcuni immigrati, rifugiati e richiedenti asilo.

Assieme alla condanna di un gesto tanto vile quanto violento, la Cisl bresciana rinnova amicizia, sostegno e vicinanza a questa realtà dello Sprar e ai migranti che ospita, alla popolazione di Collebeato, a lei e all’intera Amministrazione, all’associazionismo, a tutti coloro che si adoperano per un mondo capace di riscoprire il valore della fraternità.

Respingiamo insieme ogni forma di intimidazione, riaffermiamo il valore della solidarietà e dell’accoglienza.

Alberto Pluda
segretario provinciale Cisl Brescia