Vigili del fuoco, ancora apprensione: sospetto di due nuovi casi di Covid-19
TORNA INDIETRO

Vigili del fuoco, ancora apprensione: sospetto di due nuovi casi di Covid-19

1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 24 Aprile 2020

C’è il sospetto di due nuovi casi di Coronavirus tra il personale del Comando dei Vigili del fuoco di Brescia. In via precauzionale, sono in quarantena due dei quattro turni della sede centrale del Comando provinciale. La notizia – diffusa in una nota unitaria della Fns Cisl e delle altre sigle sindacali – alza inevitabilmente il livello della preoccupazione tra i Vigili del Fuoco, sotto pressione già dalla scorsa settimana per il contagio di un loro collega.

 

BUONE LE RISPOSTE IMMEDIATE MA INFORMAZIONI INADEGUATE

Le organizzazioni sindacali danno atto al Comandante di avere disposto prontamente sia la sanificazione degli ambienti che le procedure di intervento in caso di contagio, ma lamentano una pianificazione e una informazione ancora insufficienti. Auspicano inoltre che i test sierologici annunciati dalla Direzione Regionale per tutti i Vigili del fuoco della Lombardia vengano effettuati al più presto restituendo serenità e operatività al personale del Comando di Brescia.

Nel comunicato stampa i Vigili del fuoco sottolineano che nella fase più acuta dell’emergenza in prima linea c’erano “medici, infermieri e personale sanitario, ad ogni livello: hanno fatto un lavoro eccezionale pagando un prezzo altissimo. A loro va il nostro plauso e massimo rispetto. Anche per questo le nostre proteste sono state finora miti e composte. Ora però – conclude la nota – occorre cambiare passo: accettiamo il rischio intrinseco del nostro lavoro, ma non siamo disposti a rimanere vittima di scelte politiche e di incompetenza o inadempienza”.