Lettera al Ministro della Salute: le scelte sbagliate di Regione Lombardia

Nuova denuncia dell’Unione Medici Italiani sulla gestione dell’emergenza sanitaria da parte di Regione Lombardia. Stavolta, il presidente Francesco Falsetti ha scritto direttamente al Ministro della Salute per due questioni.

La prima è la decisione, “con il parere contrario dei medici e delle organizzazioni sindacali – si legge nel documento – di destinare una parte della struttura ospedaliera di Brescia, e non solo, al ricovero esclusivo e permanente dei malati COVID19”.

La seconda è che ad agosto 2020 scadono i cinque anni di osservazione previsti dal protocollo Regione-Ministero per valutare i risultati della legge di Riforma Sanitaria Regionale. Per l’Unione Medici Italiani la riforma ha gravi criticità con un “eccesso autonomistico [come] si è bene osservato nell’attuale emergenza sanitaria, con effetti disastrosi anche in conseguenza di scelte realizzate nel recente passato come la mancanza dei medici di medicina generale per assistere i cittadini ricoverati” nelle case di riposo.

 

Etichette: , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511