Prelievi Bancomat: IntesaSanPaolo accoglie l’appello di Adiconsum

IntesaSanPaolo ha accolto per prima l’appello di Adiconsum Lombardia, l’associazione dei consumatori della Cisl, sull’azzeramento delle commissioni applicate ai prelievi che si fanno ai Bancomat di banche diverse dalla propria.

 

L’appello di Adiconsum al sistema bancario

“I piani industriali dei gruppi bancari hanno previsto la chiusura di numerosi sportelli sia in diversi paesi di provincia, che nelle grandi città – scrive Adiconsum in un comunicato stampa – e ciò ha determinato che chi deve prelevare al Bancomat, non sempre, anche per le restrizioni alla mobilità determinate dall’emergenza sanitaria in corso, può raggiungere lo sportello automatico della propria banca, vedendosi così addebitare commissioni che su ogni singolo prelievo possono arrivare fino a tre euro”.

Per questo Adiconsum ha lanciato la proposta al sistema bancario lombardo di azzerare in questo periodo di emergenza sanitaria le commissioni sui prelievi.

 

La decisione di IntesaSanPaolo

IntesaSanPaolo ha accolto il nostro appello – prosegue la nota – ed ha messo in campo le procedure necessarie per azzerare, fino al 31 luglio 2020, le commissioni di prelievo dagli sportelli automatici di altre banche dei loro clienti appartenenti alle filiali chiuse nel mese di marzo in comuni dove non sono presenti altre filiali“.

IntesaSanPaolo ha inoltre deciso di prorogare fino al 31 luglio anche gli azzeramenti delle commissioni di prelievo autorizzati, sui clienti delle filiali chiuse lo scorso dicembre, oltre a verificare la possibilità tecnica di recuperare ed eventualmente stornare in automatico gli addebiti effettuati”.

L’auspicio – conclude Adiconsum – è che anche il resto del sistema dimostri in questo momento difficile analoga sensibilità”.

Etichette: , , , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511