Videoconferenza col viceministro Misiani: Pluda (Cisl): dialogo franco

Un colloquio di quasi due ore in videoconferenza con Antonio Misiani, viceministro dell’Economia, per discutere del tema del momento – le attività produttive da ritenere veramente essenziali – ma anche di prospettive per il dopo emergenza.

E’ avvenuto oggi nelle ore della pausa pranzo ed ha riunito attorno al tavolo virtuale promosso dalla segreteria del Partito Democratico di Brescia, i segretari provinciali di Cgil Cisl Uil, il viceministro, i parlamentari Marina Berlinghieri e Alfredo Bazoli, il consigliere regionale Gian Antonio Girelli.

 

Il viceministro ha ascoltato le nostre obiezioni all’inserimento nell’ormai famoso elenco di produzioni che poco hanno a che vedere con attività di servizio indispensabili. Abbiamo ribadito – spiega Alberto Pluda, segretario generale della Cisl bresciana – che per il sindacato la difesa della vita e della salute dei lavoratori viene prima delle ragioni del profitto. Siamo consapevoli della delicatezza del momento e della necessità di garantire la tenuta del sistema economico, ma questo non significa dover sottostare ad alcun ricatto”.

Credo sia stata una chiacchierata utile per tutti. Il viceministro ci ha detto apertamente delle complessità della situazione economica che si è venuta a creare per questa emergenza sanitaria, ma anche della necessità di cominciare fin d’ora a pensare al dopo”.

Abbiamo terminato la videoconferenza – conclude il leader della Cisl – a ridosso della riunione d’urgenza che vede collegate con Palazzo Chigi le parti sociali, riunione alla quale era atteso anche Misiani. La speranza è che possano venire dall’incontro decisioni che facciano chiarezza e consentano di affrontare questo delicato frangente della vita del Paese in maniera coesa”.

 

Etichette: ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511