Fim Cisl: in 7 giorni richieste di cassa integrazione per 12mila lavoratori

In questa settimana le richieste di cassa integrazione presentate dalle aziende metalmeccaniche bresciane sono state 215, per un totale di 12000 lavoratori. “Numeri destinati a crescere sensibilmente – scrive la Segreteria provinciale della Fim Cisl in un comunicato – perché di ora in ora arrivano nuove richieste di accesso agli ammortizzatori sociali“.

Registriamo una sempre maggiore consapevolezza da parte delle aziende della necessità di interrompere o ridurre significativamente la produzione. – conclude la nota dei metalmeccanici Cisl – L’auspicio è che diventi contagioso il senso di responsabilità: più attività si fermeranno più possibilità avremo di sconfiggere il virus“.

 

Etichette: , , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511