A Milano la protesta dei lavoratori legno-arredo delle regioni del Nord

Sono in sciopero oggi per l’intera giornata i lavoratori dipendenti e interinali del settore legno arredo industria. A proclamarlo sono state Filca Cisl, Fillea Cgil, Feneal Uil dopo la rottura delle trattative con Federlegno per il rinnovo del contratto nazionale di categoria, scaduto il 31 marzo del 2019. Nella mattinata si sono svolte manifestazioni e iniziative di protesta concentrate in quattro città.

A Milano, per le regioni Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Val D’Aosta e Liguria, c’è stato un corteo che partendo da Piazzale Cadorna ha raggiunto Piazzale Cairoli dove c’è stato il comizio conclusivo.

I 150mila lavoratori del settore – è stata ribadito nel corso della protesta – aspettano risposte da quasi un anno e non meritano il trattamento riservato finora da una controparte che intende affermare un modello di impresa basato non sulla qualità del lavoro, sugli investimenti, sulla professionalità e sul benessere organizzativo, ma sulla riduzione dei costi e su una gestione unilaterale dell’organizzazione del lavoro.

Chiediamo un contratto che redistribuisca risorse adeguate ai lavoratori difendendo la qualità del lavoro e garantendo un forte sistema di relazioni industriali nell’ottica della partecipazione e del benessere organizzativo.

 

 

Etichette: , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511