Coop (200 occupati a Brescia in 3 punti vendita) disdetta l’integrativo

Coop Lombardia – che a Brescia dà lavoro a quasi 200 persone in tre diversi punti vendita – ha disdettato il contratto integrativo in scadenza a fine marzo. L’azienda parla di una scelta dettata dal rallentamento delle vendite e da problemi di organizzazione del lavoro in presenza di un peggioramento dei dati sull’assenteismo che in alcuni punti vendita supera il 10 per cento.

Le difficoltà aziendali – rispondono le organizzazioni sindacali – devono essere affrontare con un serio piano industriale e non con il ricatto della disdetta del contratto integrativo. E’ una scelta grave di cui discuteremo con i lavoratori in assemblea e che certo non facilita l’iter della costruzione di una nuova intesa”.

Come detto, sono tre i punti vendita Coop a Brescia. Il maggior numero di dipendenti sono occupati nell’Iper Nuova Flaminia e nel supermercato di via Mantova, una decina nel punto vendita di via Veneto.

Il contratto integrativo di Coop Lombardia – che definisce premio di risultato, maggiorazioni, trattamento del lavoro domenicale e molto altro ancora – vale circa 2.000 euro per ognuno dei 3.500 dipendenti.

Etichette: