ATS e RLS, confronto aperto sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

da sinistra: Roberto Trinco, Paolo Reboni, Adele De PriscoTerzo e conclusivo incontro questa mattina nell’Auditorium della sede provinciale della Cisl per il ciclo “I venerdì della sicurezza”.

Dedicato ad un confronto a tutto campo tra i Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza e i dirigenti dell’Azienda di Tutela della Salute – rappresentata dal nuovo direttore del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro, Roberto Trinco (primo a sinistra nella foto), e dal componente dell’equipe PSAL Pierangelo Bertolini – l’appuntamento ha messo al centro del dibattito il ruolo della struttura pubblica nella relazione con gli Rls.

 

UN DIBATTITO APERTO

Molte le domande poste dai RLS che hanno messo in evidenza alcune delle criticità che caratterizzano le diverse realtà lavorative. Sono emersi spunti di riflessione importanti che hanno permesso di chiarire compiti, procedure, ruolo e modalità di intervento della struttura pubblica.

Un primo segnale positivo nell’ottica del miglioramento dell’attività di prevenzione nei luoghi di lavoro, potrebbe essere rappresentato, pur nella consapevolezza di incarichi purtroppo ancora determinati nel tempo e bisognosi di specifici percorsi formativi, dall’annunciato incremento di personale ATS destinato al servizio di vigilanza e controllo sul territorio.

 

 

 

Etichette: nessuna etichetta