Edilizia, c’è bisogno di rilancio. Milano tra le 100 piazze della proposta

Domani, venerdì 15 novembre, anche in Lombardia i sindacati delle costruzioni tornano alla mobilitazione nell’ambito dell’iniziativa nazionale che toccherà 100 Piazze italiane. Promossa da Filca Cisl,Fillea Cgil e Feneal Uil, sarà una giornata “di sensibilizzazione e proposta”, l’occasione per ribadire le proposte sindacali per rilanciare un settore in ginocchio. L’urgenza è quella di una vera politica industriale nei settori dell’edilizia, il rilancio delle infrastrutture, la riqualificazione e messa in sicurezza del territorio, la riforma delle pensioni e del fisco, un impegno più forte sulla legalità, con il rafforzamento del Durc, la diffusione della congruità, l’attuazione della “Patente a punti”.

 

LA MANIFESTAZIONE REGIONALE SULLA STATALE IN CUI CROLLÒ UN CAVALCAVIA

In Lombardia l’iniziativa regionale si terrà presso il ponte sulla strada statale del Lago di Como e dello Spluga, all’altezza di Annone Brianza, luogo emblematico della necessità di fare manutenzione alle opere pubbliche: su questa strada statale nell’ottobre 2016 il passaggio di un Tir fece crollare un cavalcavia causando morti e feriti.

 

ANCHE LA REGIONE DEVE RILANCIARE LE OPERE PUBBLICHE

La Lombardia soffre per la non adeguatezza della rete delle infrastrutture – afferma Angelo Ribelli, segretario generale Filca Cisl Lombardia – ed investire in infrastrutture porta immediato beneficio al settore creando occupazione e dà competitività alle aziende, favorendone lo sviluppo. Nella nostra regione la cura del territorio è una delle priorità: bastano pochi giorni di pioggia per compromettere la viabilità lombarda. Chiediamo quindi anche a regione Lombardia di rilanciare le iniziative condivise su opere pubbliche, difesa del suolo, adeguamenti sismici delle scuole, una politica forte sui temi della rigenerazione urbana e dell’adeguamento del costruito per il risparmio energetico”.

Etichette: nessuna etichetta