Esenzione ticket. Cremaschini (Cisl Fp): lavoratori incolpevoli dei disagi

Ultimo giorno per la presentazione della certificazione per il rinnovo esenzione dei ticket sanitari. “La scorsa settimana gli sportelli di scelta/revoca delle Asst hanno registrato un’affluenza straordinaria di cittadini – riferisce Angela Cremaschini, segretario generale della Cisl Funzione Pubblica di Brescia – e si sono create code con attese di diverse. Una situazione davvero difficile sia per chi ha atteso l’ultimo minuto per chiedere il rinnovo sia per i lavoratori che allo sportello prendono in carico la pratica”.

 

CHI LAVORA ALLO SPORTELLO NON HA COLPA DEI DISAGI ORGANIZZATIVI

In situazioni come queste è facile per chi è in coda perdere la pazienza, lamentarsi e protestare. “Siamo dispiaciuti per le difficoltà incontrate dai cittadini – continua la sindacalista – ma il bersaglio non possono essere i lavoratori dello sportello. Chi sta in prima linea è del tutto incolpevole rispetto alla organizzazione del sistema. Per questo ai lavoratori dello sportello che stanno facendo fronte ad una situazione di vera emergenza, va tutto il nostro sostegno”.

 

E’ bene ricordare che anche in queste ultime ore disponibili, il rinnovo dell’esenzione per i ticket sanitari può essere fatto in qualunque farmacia, e anche online nel sito di Regione Lombardia.

 

COSA SUCCEDE SE SI VA OLTRE LA SCADENZA DEL 30 SETTEMBRE?

Chi non rispetta la scadenza del 30 settembre 2019 potrà comunque presentare la nuova autocertificazione anche dopo il termine indicato, purché lo faccia prima di recarsi dal medico per le prescrizioni di esami o farmaci.
 

Etichette: , ,