“Aquile Randagie”, a Brescia il film sugli scout contro il nazifascismo

Negli ultimi giorni diversi quotidiani hanno pubblicato recensioni di un film intitolato “Aquile Randagie” del regista Gianni Ameli, pellicola che racconta una straordinaria vicenda di amore per la vita e la libertà negli anni della dittatura fascista e dell’occupazione nazista.

Il 25 e 26 ottobre il film verrà proiettato al Cinema Nuovo Eden (via Nino Bixio, 9, Brescia) per iniziativa di Agesci, Cooperativa Cattolico Democratica di Cultura, Fondazione San Giorgio, Associazione Fiamme Verdi, Università popolare Astolfi Lunardi. La proiezione di venerdì 25 ottobre sarà alle ore 21.15, quella di sabato 26 alle ore 18.

 

IN SALVO TRA LE MONTAGNE

La pellicola racconta la straordinaria vicenda di un gruppo clandestino di scout lombardi che durante la Seconda guerra mondiale portò in salvo in Svizzera, attraverso le montagne, più di 2000 persone tra ebrei e ricercati dai nazifascisti.

A guerra finita quei coraggiosissimi scout salvarono dalla giustizia sommaria dei partigiani anche alcuni gerarchi nazisti e fascisti, consegnandoli alle autorità svizzere per un giusto processo.

 

 

 

Etichette: , ,