Infortunio mortale sul lavoro a Paratico

E’ morto ieri sera all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo l’operaio che nel pomeriggio era stato travolto da un carico di zucchero nella Distilleria San Giorgio di Paratico. Mattia Parmini, questo il nome dell’ennesima vittima sul lavoro nel bresciano, aveva 36 anni ed abitava a Foresto Sparso, a pochi chilometri da Paratico. Ad un certo punto del pomeriggio di ieri, i colleghi dell’operaio, non vedendolo più hanno cominciato a cercarlo: lo hanno trovato, con traumi gravissimi, sotto un cumulo di sacchi di zucchero che lo aveva schiacciato.

 

IL COMUNICATO SINDACALE

Un fatto grave, una sconfitta per tutti“, scrivono Fai Cisl e le altre sigle sindacali di categoria in un comunicato unitario in cui esprimono vicinanza e condoglianze alla famiglia del giovane lavoratore.

È intollerabile che si continuino a verificare morti e incidenti sul lavoro a cadenza quasi giornaliera. Crediamo che per interrompere questa catena sia necessario lavorare senza sosta sulla cultura della sicurezza. Bisogna intervenire su tutto il territorio aumentando i controlli e investimenti nella formazione“.

Etichette: ,